Taltz 80 mg soluzione iniettabile sc 2 penne preriempita monodose 1 ml

Ultimo aggiornamento: 08 novembre 2017
Farmaci - Taltz

Taltz 80 mg soluzione iniettabile sc 2 penne preriempita monodose 1 ml




INDICE SCHEDA




INFORMAZIONI GENERALI



AZIENDA

Eli Lilly Italia S.p.A.

MARCHIO

Taltz

CONFEZIONE

80 mg soluzione iniettabile sc 2 penne preriempita monodose 1 ml

ALTRE CONFEZIONI DI TALTZ DISPONIBILI


PRINCIPIO ATTIVO

ixekizumab

FORMA FARMACEUTICA

soluzione (uso interno)

GRUPPO TERAPEUTICO

Immunosoppressivi

CLASSE

H

RICETTA

medicinali soggetti a prescrizione medica limitativa, vendibili al pubblico su prescrizione di centri ospedalieri o di specialista internista, reumatologo, dermatologo

SCADENZA

36 mesi

PREZZO

3175,65 €


INDICAZIONI TERAPEUTICHE




A cosa serve Taltz 80 mg soluzione iniettabile sc 2 penne preriempita monodose 1 ml

Taltz è indicato per il trattamento della psoriasi a placche di grado da moderato a severo in adulti che sono candidati ad una terapia sistemica.


CONTROINDICAZIONI




Quando non dev'essere usato Taltz 80 mg soluzione iniettabile sc 2 penne preriempita monodose 1 ml

Ipersensibilità grave al principio attivo o ad uno qualsiasi degli eccipienti elencati al paragrafo (qui non riportato) 6.1. Infezioni attive, clinicamente rilevanti .


AVVERTENZE E PRECAUZIONI D'USO




Cosa serve sapere prima di prendere Taltz 80 mg soluzione iniettabile sc 2 penne preriempita monodose 1 ml

Infezioni

Il trattamento con Taltz è associato ad un aumento del tasso di infezioni quali infezione delle vie respiratorie superiori, candidosi orale, congiuntivite e infezioni da tigna .

Taltz deve essere usato con cautela in pazienti con un'infezione cronica clinicamente importante. Se si sviluppa un'infezione di questo tipo, monitorare il paziente attentamente e interrompere Taltz se il paziente non sta rispondendo alla terapia standard o se l'infezione diventa grave. Il trattamento con Taltz non deve essere ripreso fino a che l'infezione non si risolve.

Taltz non deve essere somministrato a pazienti con tubercolosi (TB) attiva. Prima di iniziare Taltz in pazienti con TB latente, considerare una terapia anti-TB.

Ipersensibilità

Sono state riportate gravi reazioni di ipersensibilità, inclusi alcuni casi di angioedema, orticaria e, raramente, gravi reazioni di ipersensibilità ritardata (10-14 giorni dopo l'iniezione) che hanno incluso orticaria diffusa, dispnea e titoli anticorpali alti. Se si verifica una reazione di ipersensibilità grave, deve essere immediatamente interrotta la somministrazione di Taltz e deve essere iniziata una terapia adeguata. 

Malattia infiammatoria intestinale

Sono stati riportati casi nuovi o casi di esacerbazioni della malattia di Crohn e di coliti ulcerose. Deve essere prestata cautela quando Taltz è prescritto a pazienti con malattia infiammatoria intestinale, inclusa la malattia di Crohn e la colite ulcerosa, inoltre i pazienti devono essere monitorati attentamente.

Immunizzazione

Taltz non deve essere usato con vaccini vivi. Non ci sono dati disponibili sulla risposta a vaccini vivi; i dati sulla risposta a vaccini inattivi non sono sufficienti .

Eccipienti

Questo medicinale contiene meno di 1 mmole di sodio (23 mg) per una dose di 80 mg, cioè è essenzialmente “privo di sodio“.



INTERAZIONI




Quali farmaci o principi attivi possono interagire con l'effetto di Taltz 80 mg soluzione iniettabile sc 2 penne preriempita monodose 1 ml

La sicurezza di Taltz in associazione con altri agenti immunomodulatori o fototerapia non è stata valutata.

Non sono stati effettuati studi formali di interazione farmaco-farmaco in vivo. Non è stato riportato un ruolo dell'IL-17 nella regolazione degli enzimi CYP450. La formazione di alcuni enzimi CYP450 è, tuttavia, soppressa in seguito all'aumento dei livelli delle citochine durante l'infiammazione cronica. Trattamenti con antinfiammatori, così come ixekizumab, inibitore dell'IL-17A, possono quindi portare alla normalizzazione dei livelli di CYP450 accompagnata da una minore esposizione dei medicinali co-somministrati metabolizzati dal CYP450. Di conseguenza, non può essere escluso un effetto clinicamente rilevante sui substrati del CYP450 con stretto indice terapeutico, per i quali la dose è aggiustata su base individuale (es. warfarin). Deve essere pertanto considerata l'opportunità di un monitoraggio terapeutico all'avvio della terapia con ixekizumab in pazienti in trattamento con questo tipo di medicinali.


POSOLOGIA E MODO DI SOMMINISTRAZIONE




Come si usa Taltz 80 mg soluzione iniettabile sc 2 penne preriempita monodose 1 ml

Taltz deve essere usato sotto la guida e la supervisione di un medico specialista con esperienza nella diagnosi e nel trattamento della psoriasi.

Posologia

La dose raccomandata è 160 mg somministrata per via sottocutanea (due iniezioni da 80 mg) alla settimana 0, seguita da una dose di 80 mg (una iniezione) alle settimane 2, 4, 6, 8, 10 e 12, e poi da una dose di mantenimento di 80 mg (una iniezione) ogni 4 settimane.

Deve essere presa in considerazione l'interruzione del trattamento nei pazienti che non hanno mostrato nessuna risposta dopo 16-20 settimane di trattamento. Alcuni pazienti con una risposta iniziale parziale possono successivamente migliorare continuando il trattamento oltre le 20 settimane.

Pazienti anziani (≥ 65 anni)

Non è necessario alcun aggiustamento della dose .

Le informazioni nei soggetti di età ≥ 75 anni sono limitate.

Compromissione renale o epatica

Taltz non è stato studiato in queste popolazioni di pazienti. Non possono essere fornite raccomandazioni sulla dose.

Popolazione pediatrica

La sicurezza e l'efficacia di Taltz nei bambini e negli adolescenti di età compresa tra i 6 e i 18 anni non sono state ancora stabilite. Non ci sono dati disponibili.

Non c'è un uso rilevante di Taltz nei bambini di età inferiore ai 6 anni nel trattamento della psoriasi a placche di grado da moderato a severo.

Modo di somministrazione

Uso sottocutaneo.

Taltz è da somministrare mediante iniezione sottocutanea. I siti d'iniezione possono essere alternati. Se possibile, le aree cutanee affette da psoriasi devono essere evitate come sede di iniezione. La soluzione/la siringa non deve essere agitata.

Dopo aver ricevuto adeguate istruzioni sulla tecnica di iniezione sottocutanea, i pazienti possono somministrarsi Taltz da soli, se il personale sanitario lo ritiene opportuno. Comunque, il medico deve assicurare un appropriato controllo periodico dei pazienti. Le istruzioni complete per la somministrazione sono riportate nel foglio illustrativo.



SOVRADOSAGGIO




Cosa fare se avete preso una dose eccessiva di Taltz 80 mg soluzione iniettabile sc 2 penne preriempita monodose 1 ml

Dosi fino a 180 mg sono state somministrate per via sottocutanea negli studi clinici, senza osservare la comparsa di tossicità limitante la dose. Sovradosaggi fino a 240 mg per via sottocutanea, come somministrazione singola negli studi clinici, sono stati riportati senza alcun evento avverso grave. In caso di sovradosaggio, si raccomanda di monitorare il paziente per riscontrare eventuali segni o sintomi di reazioni avverse e di istituire immediatamente una terapia sintomatica adeguata.


CONSERVAZIONE




Conservare in frigorifero (2°C – 8°C).

Non congelare.

Conservare nella confezione originale per proteggere il medicinale dalla luce.

Taltz può essere conservato non refrigerato fino a un massimo di 5 giorni ad una temperatura non superiore a 30 ºC.






Cerca nel sito


Cerca in

ARTICOLI     ESPERTO


Calcolo del peso ideale


Potrebbe interessarti
Tutti i buoni motivi per ridere
Mente e cervello
19 gennaio 2018
Notizie
Tutti i buoni motivi per ridere
Quali trattamenti tricologici per avere capelli belli e sani
Salute femminile
18 gennaio 2018
Notizie
Quali trattamenti tricologici per avere capelli belli e sani
Paura di volare
Mente e cervello
17 gennaio 2018
Notizie
Paura di volare
L'esperto risponde