Tranex 30 capsule 250 mg

Ultimo aggiornamento: 12 gennaio 2017
Farmaci - Tranex

Tranex 30 capsule 250 mg




INDICE SCHEDA



INFORMAZIONI GENERALI


AZIENDA

Malesci Istituto Farmacobiologico S.p.A.

MARCHIO

Tranex

CONFEZIONE

30 capsule 250 mg

ALTRE CONFEZIONI DI TRANEX DISPONIBILI

PRINCIPIO ATTIVO
acido tranexamico

FORMA FARMACEUTICA
capsula

GRUPPO TERAPEUTICO
Antiemorragici antifibrinolitici

CLASSE
A

RICETTA
medicinale soggetto a prescrizione medica

SCADENZA
60 mesi

PREZZO
4,93 €


INDICAZIONI TERAPEUTICHE



A cosa serve Tranex 30 capsule 250 mg

Profilassi e terapia delle emorragie.


CONTROINDICAZIONI



Quando non dev'essere usato Tranex 30 capsule 250 mg

Ipersensibiltà al principio attivo o ad uno qualsiasi degli eccipienti.

Storia di trombosi venosa o arteriosa.

Condizioni fibrinolitiche conseguenti a coagulopatia da consumo.

Compromissione renale grave.

Storia di convulsioni.

Emorragie endocavitarie.


AVVERTENZE E PRECAUZIONI D'USO



Cosa serve sapere prima di prendere Tranex 30 capsule 250 mg

Le indicazioni ed il modo di somministrazione sopra indicati devono essere seguiti rigorosamente:

  • In caso di ematuria di origine renale, esiste il rischio di anuria meccanica dovuta a formazione di coagulo ureterale.
  • In caso di insufficienza renale che porta ad un rischio di accumulo, il dosaggio di acido tranexamico deve essere ridotto in base al livello di creatinina sierica.
  • Prima di usare l'acido tranexamico, i fattori di rischio di malattia tromboembolica devono essere esaminati.
  • L'acido tranexamico deve essere somministrato con cautela nei pazienti trattati con contraccettivi orali a causa del rischio di trombosi.
Il Tranex deve essere usato con cautela nei soggetti cardiopatici ed epatopatici.

Il trattamento profilattico deve iniziare 24 ore prima dell'atto operatorio e continuare fino a 3-4 giorni dopo di esso.

La terapia di emorragie in atto sarà protratta per almeno 24 ore dopo la cessazione delle manifestazioni.

Tenere il medicinale fuori dalla portata dei bambini.


INTERAZIONI



Quali farmaci o principi attivi possono interagire con l'effetto di Tranex 30 capsule 250 mg

Non sono state evidenziate interazioni tra il Tranex ed altri farmaci.


POSOLOGIA E MODO DI SOMMINISTRAZIONE



Come si usa Tranex 30 capsule 250 mg

Adulti: a scopo profilattico le dosi giornaliere medie consigliate, salvo adattamenti caso per caso, sono di 0,5-1 g per via orale. Per la terapia di manifestazioni emorragiche in atto le dosi per via orale salgono a 1-3 g in dosi refratte. In casi di particolare gravità ed urgenza, occorre iniziare il trattamento con una fiala di Tranex 500 mg/5 ml soluzione iniettabile iniettata lentamente per via endovena, somministrando poi per via orale le dosi successive necessarie.

Bambini: a scopo profilattico, per ogni chilo di peso corporeo si somministrano giornalmente per via orale da 5 a 10 mg in dosi refratte. A scopo terapeutico le dosi per via orale saranno doppie (da 10 a 20 mg/Kg). Tuttavia i dati sull'efficacia, sulla posologia e sulla sicurezza per queste indicazioni sono limitati. L'efficacia e la sicurezza dell'acido tranexamico nei bambini sottoposti ad interventi chirurgici al cuore non sono state completamente stabilite. Quando sia di maggiore comodità (ad es. nei bambini piccoli) le fiale potranno essere somministrate per via orale invece delle capsule, diluite in poca acqua zuccherata.


SOVRADOSAGGIO



Cosa fare se avete preso una dose eccessiva di Tranex 30 capsule 250 mg

L'acido tranexamico è stato impiegato in terapia sino a 12 g/die senza inconvenienti. I segni e i sintomi possono essere vertigine, cefalea, ipotensione e convulsioni. È stato dimostrato che le convulsioni tendono a verificarsi con maggiore frequenza all'aumentare della dose.

La gestione del sovradosaggio deve consistere in una terapia di supporto.


EFFETTI INDESIDERATI



Quali sono gli effetti collaterali di Tranex 30 capsule 250 mg

Eventi avversi molto rari sono stati riportati:

  • Patologie gastro-intestinali: effetti digestivi, come nausea, vomito e diarrea.
  • Patologie cardio-vascolari:
    • Malessere con ipotensione, con o senza perdita di coscienza
    • Trombosi arteriosa o venosa in altri siti
  • Patologie del sistema nervoso: convulsioni, particolarmente in caso di uso improprio
  • Disturbi generali: reazioni di ipersensibilità, inclusa anafilassi

In rari casi possono anche aversi senso di affaticamento, irritazione congiuntivale, occlusione renale, pruriti, arrossamenti cutanei, esantemi. In caso di ipersensibilizzazione verso l'acido tranexamico evitare o sospendere la somministrazone ed istituire una terapia adeguata.

Segnalazione delle reazioni avverse sospette.

La segnalazione delle reazioni avverse sospette che si verificano dopo l'autorizzazione del medicinale è importante, in quanto permette un monitoraggio continuo del rapporto beneficio/rischio del medicinale. Agli operatori sanitari è richiesto di segnalare qualsiasi reazione avversa sospetta tramite il sistema nazionale di segnalazione all'indirizzo http://www.agenziafarmaco.gov.it/it/responsabili


CONSERVAZIONE



Nessuna particolare precauzione






Cerca nel sito


Cerca in

ARTICOLI     ESPERTO


Calcolo del peso ideale


Ultimi articoli
L'esperto risponde