Visumidriatic Fenilefrina collirio 10 ml

Ultimo aggiornamento: 26 febbraio 2018
Farmaci - Visumidriatic Fenilefrina

Visumidriatic Fenilefrina collirio 10 ml




INDICE SCHEDA



INFORMAZIONI GENERALI


AZIENDA

Visufarma S.p.A.

MARCHIO

Visumidriatic Fenilefrina

CONFEZIONE

collirio 10 ml

PRINCIPIO ATTIVO
tropicamide + fenilefrina

FORMA FARMACEUTICA
collirio

GRUPPO TERAPEUTICO
Midriatici e cicloplegici

CLASSE
C

RICETTA
medicinale soggetto a prescrizione medica

SCADENZA
36 mesi

PREZZO
16,00 €


INDICAZIONI TERAPEUTICHE



A cosa serve Visumidriatic Fenilefrina collirio 10 ml

Midriasi per esame del fondo oculare. Diagnosi dei vizi di refrazione. Iriti, iridocicliti, uveiti.


CONTROINDICAZIONI



Quando non dev'essere usato Visumidriatic Fenilefrina collirio 10 ml

Il prodotto non deve essere usato in caso di angolo irido-corneale stretto e in caso di glaucoma ad angolo stretto o chiuso.

Ipersensibilità ai principi attivi o ad uno qualsiasi degli eccipienti.

Il farmaco è controindicato nei bambini di età inferiore ai 12 anni.

Allattamento.


AVVERTENZE E PRECAUZIONI D'USO



Cosa serve sapere prima di prendere Visumidriatic Fenilefrina collirio 10 ml

L'impiego di questo prodotto specie se prolungato, può dare luogo a fenomeni di sensibilizzazione. Ove ciò si verifichi, occorre sospendere il trattamento ed istituire una terapia idonea.

Al fine di evitare eventuali attacchi glaucomatosi, andrà effettuato prima dell'inizio del trattamento un approfondito esame atto a valutare l'apertura dell'angolo irido-corneale.

In soggetti adulti normotesi e con ipertensione arteriosa controllata farmacologicamente, fenilefrina può provocare raramente un aumento clinicamente significativo della pressione arteriosa sistemica sistolica e diastolica. Si raccomanda, pertanto, prudenza nella somministrazione ed un attento monitoraggio degli effetti cardiovascolari dopo l'instillazione del prodotto. Il prodotto va usato con molta cautela nei pazienti affetti da disturbi cardiaci, ipertensione, diabete, ipertiroidismo. Particolare cautela andrà inoltre adottata nel trattamento di pazienti anziani nei quali più facilmente potrebbe verificarsi un attacco di glaucoma acuto. Il prodotto è controindicato nei bambini di età inferiore ai 12 anni, in quanto questi ultimi risultano particolarmente sensibili agli eventuali effetti del prodotto sul sistema cardiocircolatorio e sul S.N.C . È consigliabile dopo l'instillazione operare una compressione digitale di circa un minuto sul sacco lacrimale al fine di evitare un eccessivo assorbimento sistemico del prodotto. Durante il periodo di azione del farmaco sarà opportuno che i pazienti proteggano gli occhi dalla luce troppo intensa. Da usare sotto il diretto controllo del medico. Il prodotto può essere usato in pazienti con glaucoma ad angolo aperto quando la breve midriasi può rompere sottili sinechie o quando la vasocostrizione profonda può ridurre la pressione endoculare.

Il prodotto contiene sodio metabisolfito; tale sostanza può provocare in soggetti sensibili e particolarmente negli asmatici reazioni di tipo allergico ed attacchi asmatici gravi.

Questa specialità medicinale contiene sodio etilmercurio tiosalicilato (un composto organomercuriale) come conservante e, quindi, possono verificarsi reazioni di sensibilizzazione .

Tenere il medicinale fuori dalla portata e dalla vista dei bambini.


INTERAZIONI



Quali farmaci o principi attivi possono interagire con l'effetto di Visumidriatic Fenilefrina collirio 10 ml

Usare con molta cautela nei pazienti in corso di trattamento con farmaci antidepressivi e beta-bloccanti.


POSOLOGIA E MODO DI SOMMINISTRAZIONE



Come si usa Visumidriatic Fenilefrina collirio 10 ml

Come midriatico: 1-2 gocce secondo prescrizione medica. A scopo terapeutico: Secondo le indicazioni mediche stabilite caso per caso.


SOVRADOSAGGIO



Cosa fare se avete preso una dose eccessiva di Visumidriatic Fenilefrina collirio 10 ml

Il prodotto, se casualmente ingerito o se usato per un lungo periodo ad alti dosaggi, può provocare effetti tossici. Ove ciò si verifichi, sospendere il trattamento e istituire idonea terapia.


EFFETTI INDESIDERATI



Quali sono gli effetti collaterali di Visumidriatic Fenilefrina collirio 10 ml

Si possono riscontrare: aumento della tensione endoculare, aumento transitorio della pressione arteriosa sistolica e diastolica, tremore, pallore, sudorazione, tachicardia, palpitazioni, collasso, secchezza fauci, sete, riduzione del tono e della motilità dell'apparato gastroenterico ed urinario, cefalea, irritazione della congiuntiva e reazioni allergiche. Nei bambini di età inferiore ai 12 anni e negli anziani si possono avere reazioni psicotiche, disturbi del comportamento, collasso cardiocircolatorio . Possono verificarsi reazioni di sensibilizzazione per la presenza come conservante del sodio etilmercurio tiosalicilato .

Popolazione pediatrica

Patologie respiratorie, toraciche e mediastiniche.

Edema Polmonare-Frequenza non nota (la frequenza non può essere definita sulla base dei dati disponibili)

Segnalazione delle reazioni avverse sospette

La segnalazione delle reazioni avverse sospette che si verificano dopo l'autorizzazione del medicinale è importante, in quanto permette un monitoraggio continuo del rapporto beneficio/rischio del medicinale. Agli operatori sanitari è richiesto di segnalare qualsiasi reazione avversa sospetta tramite il sistema nazionale di segnalazione all'indirizzo http://www.agenziafarmaco.gov.it/content/come-segnalare-una-sospetta-reazione-avversa.


CONSERVAZIONE



Conservare a temperatura non superiore ai 25°. Tenere il contenitore ben chiuso.


PATOLOGIE ASSOCIATE







Cerca nel sito


Cerca in

ARTICOLI     ESPERTO


Calcolo del peso ideale


Potrebbe interessarti
Con l'HIV non si scherza. La campagna del Ministero della Salute
Malattie infettive
14 giugno 2018
Notizie e aggiornamenti
Con l'HIV non si scherza. La campagna del Ministero della Salute
La salute in crociera
Malattie infettive
10 giugno 2018
Libri e pubblicazioni
La salute in crociera
Antibioticoresistenza, disponibile un nuovo farmaco
Malattie infettive
01 giugno 2018
Notizie e aggiornamenti
Antibioticoresistenza, disponibile un nuovo farmaco
L'esperto risponde