Voltaren Oftabak 1 mg/ml collirio flacone 10 ml

Ultimo aggiornamento: 01 settembre 2017
Farmaci - Voltaren Oftabak

Voltaren Oftabak 1 mg/ml collirio flacone 10 ml




INDICE SCHEDA




INFORMAZIONI GENERALI



AZIENDA

Laboratoires Thea

MARCHIO

Voltaren Oftabak

CONFEZIONE

1 mg/ml collirio flacone 10 ml

PRINCIPIO ATTIVO

diclofenac sodico

FORMA FARMACEUTICA

collirio

GRUPPO TERAPEUTICO

Analgesici FANS

CLASSE

C

RICETTA

medicinale soggetto a prescrizione medica

SCADENZA

24 mesi

PREZZO

18,20 €


INDICAZIONI TERAPEUTICHE




A cosa serve Voltaren Oftabak 1 mg/ml collirio flacone 10 ml

Inibizione della miosi durante l'intervento di cataratta

Prevenzione dell'infiammazione negli interventi chirurgici della cataratta e del segmento anteriore dell'occhio .

Trattamento del dolore oculare nell'intervento di cheratectomia fotorefrattiva fino alle prime 24 ore post-operatorie.


CONTROINDICAZIONI




Quando non dev'essere usato Voltaren Oftabak 1 mg/ml collirio flacone 10 ml

Ipersensibilità al diclofenac sodico o ad uno qualsiasi degli eccipienti.

Pregressi episodi di allergia, orticaria, rinite acuta o asma precipitati dall'assunzione di diclofenac sodico o farmaci con attività simile come aspirina o altri farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS). .


AVVERTENZE E PRECAUZIONI D'USO




Cosa serve sapere prima di prendere Voltaren Oftabak 1 mg/ml collirio flacone 10 ml

Non iniettare, non ingoiare.

Il collirio non deve essere usato per iniezione peri- o intraoculare.

VOLTAREN OFTABAK può, come altri FANS, in rari casi indurre reazioni allergiche, incluse reazioni anafilattiche, anche senza una precedente esposizione al farmaco.

Sono possibili reazioni crociate con l'acido acetilsalicilico o altri FANS .

In caso di reazioni da ipersensibilità come prurito e arrossamento o segni indicativi di allergia a questo medicinale, specialmente attacchi d'asma o improvviso rigonfiamento del volto e del collo, la terapia deve essere interrotta.

I pazienti con asma associata a rinite cronica, sinusite cronica e/o poliposi nasale, hanno una più alta incidenza di manifestazioni allergiche, rispetto al resto della popolazione, quando assumono aspirina e/o farmaci antinfiammatori non steroidei.

Un'infezione oculare acuta può essere mascherata dall'uso topico di farmaci antinfiammatori. I FANS non hanno proprietà antibatteriche. In caso di infezione oculare il loro uso con uno/alcuni farmaci antinfettivi deve essere fatto con cautela.

I FANS, incluso il diclofenac topico, ritardano la riepitelizzazione della cornea anche se somministrati per poco tempo. Non sono certe le conseguenze di questo sulla qualità della cornea e il rischio di infezioni causate da ritardata guarigione della ferita corneale.

I corticosteroidi topici sono anche noti per rallentare o ritardare la guarigione. L'uso concomitante di FANS per uso topico e steroidi per uso topico può incrementare il rischio di problemi di cicatrizzazione.

I FANS possono indurre un'aumentata predisposizione al sanguinamento dei tessuti oculari durante l'intervento chirurgico: è consigliato utilizzare questi colliri con cautela nei pazienti che hanno una predisposizione al sanguinamento o trattati con farmaci che possono aumentare il tempo di sanguinamento.

Quando i pazienti sono trattati con dosi elevate e per un periodo di tempo prolungato, l'uso di FANS topici può causare cheratite. In alcuni pazienti sensibili l'uso continuato può causare rottura dell'epitelio, assottigliamento corneale, infiltrati corneali, erosione corneale, ulcerazione corneale e perforazione corneale. Questi eventi possono essere pericolosi per la vista.

VOLTAREN OFTABAK contiene macrogolglicerolo ricinoleato .


INTERAZIONI




Quali farmaci o principi attivi possono interagire con l'effetto di Voltaren Oftabak 1 mg/ml collirio flacone 10 ml

Nessuno studio di interazione è stato condotto.


POSOLOGIA E MODO DI SOMMINISTRAZIONE




Come si usa Voltaren Oftabak 1 mg/ml collirio flacone 10 ml

Posologia

Adulti:

Inibizione della miosi durante l'intervento di cataratta

Pre-operatorio: una goccia fino a cinque volte durante le tre ore prima dell'intervento;

Prevenzione dell'infiammazione negli interventi chirurgici della cataratta e del segmento anteriore dell'occhio:

Pre-intervento: una goccia fino a cinque volte durante le tre ore precedenti l'intervento,

Post-intervento: una goccia tre volte subito dopo l'intervento e quindi una goccia da tre a cinque volte al giorno. Un trattamento di durata superiore alle 4 settimane non è raccomandato.

Trattamento del dolore oculare nell'intervento di cheratectomia fotorefrattiva fino alle prime 24 ore post-operatorie:

Pre-intervento: due gocce entro l'ora antecedente l'intervento,

Post-intervento: due gocce entro l'ora seguente l'intervento e quindi quattro gocce entro le 24 ore post-operatorie.

Bambini:

Non sono stati eseguiti studi specifici.

Anziani:

Non è necessario alcun aggiustamento del dosaggio.

Modo di somministrazione

Uso oftalmico.

I pazienti devono essere istruiti a:

- Lavarsi accuratamente le mani prima di utilizzare il prodotto.

- Evitare il contatto della punta del contenitore con l'occhio o le palpebre.

- Chiudere il flacone dopo l'uso.

Al fine di evitare la diluizione dei principi attivi, in caso di uso concomitante con un altro collirio aspettare 15 minuti tra un'instillazione e l'altra.


SOVRADOSAGGIO




Cosa fare se avete preso una dose eccessiva di Voltaren Oftabak 1 mg/ml collirio flacone 10 ml

Non pertinente.


EFFETTI INDESIDERATI




Quali sono gli effetti collaterali di Voltaren Oftabak 1 mg/ml collirio flacone 10 ml

Infezioni ed infestazioni

Non nota (non può essere definita sulla base di dati disponibili).

Rinite

Disturbi del sistema immunitario

Rari (≥1/10.000, <1/1.000)

  Ipersensibilità

Disturbi della vista

  Non comuni (≥1/1.000, < 1/100)

  Sensazione di bruciore nell'occhio in seguito all'instillazione, disturbi visivi dopo instillazione.

  Rari (≥1/10.000, <1/1.000)

  Cheratite puntata, assottigliamento corneale, ulcerazione corneale.

Non nota (non può essere definita sulla base di dati disponibili).

  Iperemia congiuntivale, congiuntivite allergica, edema delle palpebre.

Disturbi respiratori, toracici e mediastinici

Rari (≥1/10.000, <1/1.000)

  Dispnea, peggioramento dell'asma

Non nota (non può essere definita sulla base di dati disponibili).

  Tosse

Disturbi della cute e del tessuto sottocutaneo

Rari (≥1/10.000, <1/1.000)

Prurito, eritema, reazioni di fotosensibilità

Non nota (non può essere definita sulla base di dati disponibili).

Orticaria, rash, eczema da contatto.

Sono stati segnalati assottigliamento corneale e ulcerazioni corneali, in rari casi, specialmente in pazienti a rischio che usavano corticosteroidi o quando evidenziavano una coesistente artrite reumatoide. La maggior parte dei pazienti è stata trattata per un periodo prolungato di tempo.

L'esperienza post-marketing suggerisce che i pazienti con interventi chirurgici oculari complessi, difetti epiteliali corneali, diabete mellito, malattia della superficie oculare (es. sindrome dell'occhio secco), artrite reumatoide o con interventi chirurgici oculari ripetuti entro un breve periodo di tempo possono avere un aumentato rischio di eventi avversi corneali.

A causa della presenza di macrogolglicerolo ricinoleato, rischio di eczema da contatto.


CONSERVAZIONE




Non conservare a temperatura superiore ai 25° C.


PATOLOGIE ASSOCIATE








Cerca nel sito


Cerca in

ARTICOLI     ESPERTO


Calcolo del peso ideale


Potrebbe interessarti
Influenza 2017: riflettori puntati sulla vaccinazione
Malattie infettive
27 novembre 2017
Notizie
Influenza 2017: riflettori puntati sulla vaccinazione
Dessert al mango con nuvola di yogurt e profumo di rosmarino
Occhio e vista
13 ottobre 2017
Le ricette della salute
Dessert al mango con nuvola di yogurt e profumo di rosmarino
L'esperto risponde