Pigfen 40 mg/g sacco da 20 kg

Ultimo aggiornamento: 08 febbraio 2018
Prodotti veterinari - Scheda Pigfen 40 mg/g

Pigfen 40 mg/g sacco da 20 kg




AZIENDA

Huvepharma NV

MARCHIO

Pigfen 40 mg/g

CONFEZIONE

sacco da 20 kg

ALTRE CONFEZIONI DI PIGFEN 40 MG/G DISPONIBILI

PRINCIPIO ATTIVO
fenbendazolo per uso veterinario

FORMA FARMACEUTICA
polvere per soluzione

GRUPPO TERAPEUTICO
Antielmintici

RICETTA
ricetta medica in triplice copia non ripetibile

SCADENZA
36 mesi

PREZZO
-------- €


INDICAZIONI

A cosa serve Pigfen 40 mg/g sacco da 20 kg

trattamento dei suini infetti da Ascaris suum (adulti, stadi larvali e migranti) sensibili al fenbendazolo.

MODO D'USO

Come si usa Pigfen 40 mg/g sacco da 20 kg

per somministrazione orale. Da somministrare nel mangime. Il prodotto è indicato per il trattamento di suini. Somministrare alla dose di 5 mg di fenbendazolo per kg di peso corporeo. Può essere somministrato ai suini sia come una singola dose di 5 mg / kg (per il trattamento di larve migranti, stadi larvali intestinali e forme adulte) o con dosi divise di 0,72 mg / kg per 7 giorni (stadi larvali intestinali e forme adulte) o di 0,36 mg / kg per 14 giorni (stadi larvali intestinale e forme adulte).
Trattamento con dose singola
Utilizzare la seguente formula per calcolare la quantità di prodotto da aggiungere per tonnellata di mangime:
K= Peso corporeo (kg): Polvere per tonnellata (kg)
Trattamento per 7 giorni consecutivi
La dose standard può essere divisa e somministrata nel mangime per 7 giorni. Utilizzare la seguente formula per calcolare la quantità di prodotto da aggiungere ad una tonnellata di mangime:
Kg = Peso corporeo (kg): Polvere per tonnellata (kg)
Trattamento per 14 giorni consecutivi
La dose standard può essere divisa e somministrata nel mangime per 14 giorni. Utilizzare la seguente formula per calcolare la quantità di prodotto da aggiungere ad una tonnellata di mangime: Kg = Peso corporeo (kg): Polvere per tonnellata (kg)Per evitare un sotto dosaggio, tutti i calcoli di incorporazione della dose come sopra riportati, devono essere basati sul suino più pesante nel gruppo. La miscelazione nel mangime secco deve essere effettuata presso mangimifici autorizzati. Un produttore autorizzato per la miscelazione di medicinali veterinari, o premiscele contenenti tali prodotti, direttamente ed a qualsiasi concentrazione, deve essere responsabile della miscelazione anche quando la quantità da mescolare è inferiore a 2 kg per tonnellata di mangime finale. Per assicurare un'adeguata distribuzione del prodotto nel mangime finale è consigliato premiscelare il prodotto con un rapporto di 1:10 con altri ingredienti per mangimi, prima della miscelazione nel mangime finale. Se la premiscela viene utilizzata per la preparazione di mangime pellettato, la temperatura durante la pellettatura non deve superare gli 85 ° C. Non mescolare nei mangimi liquidi.






Cerca nel sito


Cerca in

ARTICOLI     ESPERTO


Calcolo del peso ideale


Ultimi articoli
L'esperto risponde