Cheesecake salata con pomodorini e rucola

22 luglio 2016
Torte salate

Cheesecake salata con pomodorini e rucola



Cheesecake salata con pomodorini e rucola


Nella mia cheesecake salata è dominante, oltre i morbidi formaggi che la compongono, il profumo e il gusto assai particolare della rucola, un'erba preziosa e rinomata anche per le sue virtù salutistiche.

La rucola sotto la lente
  • Nota anche come "ruchetta" o "rughetta", è una pianta erbacea che appartiene alla famiglia delle Crucifere, quella dei cavoli, per intenderci, che come è noto sono veri alleati di benessere. Come tutte le crucifere, infatti la rucola è ricca di sulforafano, che è stato dimostrato avere un'azione inibente nei confronti dello sviluppo di cellule tumorali.
  • La rucola è anche una preziosa fonte di sostanze antiossidanti, come per esempio il betacarotene, di cui è ricchissima. E come ribadiscono diversi studi in proposito, il betacarotene è una sostanza deputata a combattere la degenerazione tumorale delle cellule. Tant'è che moltissime ricerche hanno evidenziato il suo ruolo benefico nei confronti dei tumori che possono colpire vescica, prostata, stomaco e colon/retto.
  • Dal sapore un po' acre, grazie al tipo di terreno arido in cui cresce spesso spontanea, la rucola è un'erba che si raccoglie da marzo a settembre, dunque estiva.
  • E cominciamo bene. Ma è ancora meglio, se si pensa che già gli antichi Romani l'apprezzavano per le sue virtù afrodisiache. Confermate oggi da alcuni ricercatori di Scienze farmacologiche delle università di Bologna e Milano che stanno conducendo studi sull'efficacia della rucola come eccitante sessuale: ebbene, questa erba si sta evidenziando come una delle piante più utili nell'inibizione di uno specifico enzima che provocherebbe disfunzione erettile. Insomma, gli antichi ci avevano visto giusto!
  • La rucola poi è ricca di vitamina C dalle note proprietà antiossidanti e rinforzanti per il sistema immunitario. Questo ne fa un ottimo ricostituente naturale, grazie alla presenza anche di moltissimi sali minerali.
  • È digestiva: coi suoi componenti la rucola è capace di favorire la produzione di succhi gastrici, oltre a essere nota per stimolare l'appetito. Per quanto riguarda il rapporto rucola-apparato digerente, una recente ricerca dell'Università di Riyad, in Arabia Saudita, sostiene che questo ortaggio protegga lo stomaco da problemi di gastrite e ulcera, grazie alla sua capacità di inibire le secrezioni acide e preservare la mucosa gastrica.
  • L'unico accorgimento è di non consumarne in eccesso: al massimo due pugni al giorno. In dosi elevate, infatti, la rucola produce un metabolita che può avere effetti irritanti. Inoltre, contiene molta vitamina K e dunque è bene limitarne il consumo se si assumono anticoagulanti.
  • La rucola è rilassante: assunta come infuso è consigliata per favorire il sonno.



INGREDIENTI
  • 140 g di cracker non salati in superficie
  • 60 g di burro
  • 250 g di formaggio fresco tipo Philadelphia
  • 150 g di ricotta
  • 100 g di caprino fresco
  • 100 g di parmigiano reggiano grattugiato
  • 2 uova
  • una decina di pomodorini ciliegini
  • 1 mazzetto di rucola
  • 80 g di prosciutto crudo a fette sottili
  • 7/8 capperi sotto sale
  • sale e pepe q.b.

PREPARAZIONE
  1. Frulla nel mixer i cracker e aggiungi il burro fuso a bagnomaria.
  2. Bagna e strizza un foglio di carta da forno e con questo fodera uno stampo per torte meglio se a cerniera. Versaci il composto ottenuto pressandolo bene con le mani sul fondo e un po' sui bordi.
  3. Metti in frigorifero e accendi il forno a 170 gradi.
  4. Intanto, versa nel mixer tutti i formaggi e le uova, frulla fino a ottenere un composto omogeneo, aggiusta di sale e pepe e aggiungi metà del prosciutto tritato fine e metà della rucola lavata e tritata.
  5. Estrai la teglia dal frigorifero, versaci il composto e inforna per circa 45/50 minuti a bassa temperatura (170 gradi). Lascia raffreddare un poco dentro il forno spento e poi fuori.
  6. Quando la cheesecake è fredda, decorala con i pomodorini ciliegini tagliati a metà, roselline di crudo con un cappero (ben dissalato e asciugato) a mo' di bocciolo e, a raggera, le foglie intere di rucola, lavate e asciugate.

«Ricca di preziose fibre alimentari, la rucola è composta per il 91 per cento di acqua e ha poche calorie (circa 25 per 100 grammi); in compenso è ricca di gusto e perfetta per insaporire i piatti dell'estate: i primi, meglio se integrali, o le fresche insalatone; oppure è perfetta per rendere più digeribile la carne. Oltretutto la rucola è una fonte di vitamina C da non sottovalutare, e anche di acido folico, quindi indicata per tutti coloro che hanno bisogno di assumere in dosi elevate questo nutriente, per esempio le donne in gravidanza».

* Prof.ssa Evelina Flachi, specialista in Scienza dell'alimentazione-Nutrizionista.
Collabora con La Prova del cuoco, Raiuno, ed è presidente della Fondazione italiana per l'educazione alimentare




  • Quando si sceglie la rucola, è bene accertarsi che abbia foglie tenere, dai bordi ben definiti e dal colore verde vivido.
  • La rucola va consumata il più fresca possibile e si lava soltanto poco prima di utilizzarla. In frigorifero, in un sacchetto di plastica bucherellato, può conservarsi anche per 4 o 5 giorni.
  • Io la preferisco cruda, ma la si può utilizzare anche su pietanze cotte. In quel caso, però, è bene aggiungerla ai piatti solo a termine cottura, anche perché altrimenti si disperdono molti dei suoi nutrienti, tra cui la preziosa vitamina C. 
  • Una ricetta in più: ecco il mio pesto di rucola, molto gradevole per condire i primi piatti estivi. Dopo aver tritato un pugno di mandorle, noci e pinoli, aggiungere un poco di rucola sminuzzata finemente, uno spicchietto di aglio e un po' di olio extravergine d'oliva. Mescolare il tutto e versare su spaghetti integrali o di farro ben scolati.

A cura di Gloria Brolatti
Giornalista e food blogger
www.emoticibo.com


Vedi ricette della categoria Torte salate (11)

Guida agli alimenti
Scopri le calorie e i valori energetici e nutrizionali degli alimenti


Cerca nel sito


Cerca in

ARTICOLI     FARMACI     ESPERTO


Patologie


Calcolo del peso ideale


Potrebbe interessarti
Amenorrea da sottopeso nelle giovani atlete. È rischio osteoporosi
Alimentazione
21 giugno 2018
Notizie e aggiornamenti
Amenorrea da sottopeso nelle giovani atlete. È rischio osteoporosi
Integrazione home made per l'attività fisica ricreativa
Alimentazione
20 giugno 2018
Notizie e aggiornamenti
Integrazione home made per l'attività fisica ricreativa
Lo sgarro nella dieta: l’importanza di prendersi della libertà
Alimentazione
17 giugno 2018
Libri e pubblicazioni
Lo sgarro nella dieta: l’importanza di prendersi della libertà
L'esperto risponde