Otite

29 agosto 2017

Otite



Indice scheda

  • Definizione
  • Cause
  • Sintomi
  • Diagnosi
  • Cure
  • Cure alternative
  • Alimentazione

Definizione


Infiammazione dell'orecchio, causata spesso da un'infezione da batteri, virus o funghi. A seconda della parte dell'organo interessata viene definita otite esterna (che coinvolge il condotto uditivo esterno) oppure otite media (quando colpisce l'orecchio medio, costituito dal timpano e dalla catena degli ossicini dell'udito).

Cause


L'otite esterna è molto spesso provocata dal contatto con acque inquinate da batteri (o più raramente da funghi) o sostanze irritanti, ma può essere causata anche da allergia, foruncoli, corpi estranei o piccole ferite sull'epitelio del canale uditivo, magari provocate durante le operazioni di pulizia.
L'otite media è causata da infezioni virali o batteriche e spesso insorge come complicanza di infezioni di naso e gola. I germi penetrano infatti nell'orecchio attraverso la tuba di Eustacchio e il suo sbocco nella faringe. Alcune forme di otite media cronica possono essere dovute ad ostruzioni della tuba di Eustacchio, in particolare a seguito di allergie (otite media sierosa).

Sintomi


L'otite esterna si manifesta con dolore all'orecchio, che peggiora toccando il padiglione, e diminuzione dell'udito, solitamente limitata. Possono essere presenti prurito (specie nelle forme da funghi) e secrezioni dal condotto uditivo.
Nell'otite media è sempre presente dolore, associato ad una sensazione di pienezza dell'orecchio, perdita rilevante della capacità uditiva, febbre e fuoriuscita dall'orecchio di pus giallo o giallo-verdastro. Nelle forme più gravi si possono produrre danni più o meno estesi al timpano (perforazioni e deformazioni).


Diagnosi


La diagnosi di otite viene posta sulla base dei sintomi e dell'esame obbiettivo, eventualmente con l'ausilio di un otoscopio. I test audiometrici e la timpanometria possono essere utili nelle forme di otite media per valutare la capacità uditiva e le condizioni del timpano.

Cure


Nel trattamento dell'otite esterna sono sufficienti i prodotti per uso locale (gocce otologiche) con proprietà antibatteriche e/o analgesiche. Nel caso di otite media batterica, è necessario il trattamento con antibiotici orali, eventualmente associati ad antinfiammatori o analgesici. Si ricorre anche agli antistaminici e ai decongestionanti, usati anche nelle forme croniche sierose.

Cure alternative


Per il trattamento dell'otite esterna sono possibili diverse opzioni. L'uso locale di olio riscaldato con aglio, dalle proprietà antibatteriche, per esempio, così come gli impacchi con decotto di lobelia. Sono disponibili anche rimedi omeopatici.

Alimentazione


Per consentire la fluidificazione e l'espulsione delle secrezioni può essere utile eliminare gli alimenti che facilitano la formazione di muco (come i latticini, i dolci e i fritti) e assumere molti liquidi, anche sotto forma di minestre leggere a base di verdure.


Vedi le patologie di:


Cerca nel sito


Cerca in

ARTICOLI     FARMACI     ESPERTO


Schede patologia


Calcolo dei percentili di crescita


Potrebbe interessarti
L'esperto risponde