Malattia di Ménière

29 agosto 2017

Malattia di Ménière



Definizione


La malattia di Ménière è un disturbo dell'orecchio interno caratterizzato da attacchi ricorrenti di vertigine, perdita dell'udito e acufeni. La patologia è dovuta ad un aumento del liquido normalmente contenuto nei canali circolari del labirinto, organo fondamentale per l'equilibrio. Uno squilibrio della quantità di liquido può essere dovuto ad un aumento della sua produzione o ad un difetto del riassorbimento.

Cause


Non si conosce la causa esatta del disturbo, ma sono fattori predisponenti le alterazioni metaboliche e ormonali, i traumi cranici, le infezioni dell'orecchio, le allergie e la familiarità.

Sintomi


Il paziente sperimenta attacchi improvvisi di vertigini e capogiri invalidanti che possono durare da pochi minuti a molte ore, accompagnati da nausea e vomito, a volte anche con sudorazione e movimenti oculari incontrollati (nistagmo). Può essere presente una sensazione di pressione e ovattamento a livello dell'orecchio interessato. L'abbassamento dell'udito è fluttuante, ma peggiora progressivamente. Gli acufeni possono essere costanti o intermittenti.

Diagnosi


La diagnosi viene posta sulla base dei sintomi caratteristici, con l'ausilio di test per la valutazione dell'udito e di indagini radiologiche del cranio (RMN), per evidenziare eventuali cause della sintomtologia.

Cure


I sintomi della malattia, in particolare le vertigini, possono essere controllati con farmaci che riducono la pressione nel labirinto attraverso la diminuzione del fluido che contiene: antistaminici, anticolinergici e diuretici. Per nausea e vomito si può ricorrere anche ad antiemetici e a sedativi (benzodiazepine). Nei casi più gravi e resistenti al trattamento sintomatico si può intervenire chirurgicamente con uno shunt endolinfatico, la sezione del nervo vestibolare o la labirintectomia. Nessuna di queste tecniche però migliora la perdita dell'udito.

Cure alternative


Non sono proponibili trattamenti alternativi per questa malattia.

Alimentazione


Può essere utile una dieta povera di sodio (sale) al fine di evitare la ritenzione idrica.


Vedi le patologie di:


Cerca nel sito


Cerca in


Farmaci  |  Esperto risponde  |


Schede patologie


Cerca il farmaco
Dizionario medico




Potrebbe interessarti
Aria condizionata: porta sollievo, ma va usata con giudizio
Orecchie naso e gola
03 luglio 2017
Interviste
Aria condizionata: porta sollievo, ma va usata con giudizio
Cotton fioc: non puliscono e possono danneggiare le orecchie
Orecchie naso e gola
31 maggio 2017
News
Cotton fioc: non puliscono e possono danneggiare le orecchie
Problemi di udito nei neonati: ecco come fare una diagnosi tempestiva
Orecchie naso e gola
20 marzo 2017
Interviste
Problemi di udito nei neonati: ecco come fare una diagnosi tempestiva