Tumore dello stomaco

29 agosto 2017

Tumore dello stomaco



Definizione


Tumore maligno causato dalla proliferazione incontrollata della cellule ghiandolari del tessuto di rivestimento dello stomaco (adenocarcinoma gastrico). Il tumore si può presentare come una formazione rivolta verso l'interno della cavità e con crescita espansiva (tipo intestinale) oppure penetrare nel tessuto e dare luogo a ulcere (tipo diffuso). Le sedi colpite più frequentemente sono il piloro e la cavità dello stomaco.


Cause


Fra i fattori di rischio per lo sviluppo di un carcinoma gastrico vi sono: le abitudini alimentari (una dieta ricca di amidi, grassi e cibi affumicati o salati, che contengono nitriti e nitrati precursori di cancerogeni come le nitrosamine), il fumo, l'abuso di alcol, l'infezione dello stomaco da parte del batterio Helicobacter pylori, la familiarità, la presenza di determinate alterazioni genetiche e, infine, alcune patologie del tratto gastrointestinale quali la gastrite atrofica e le poliposi familiari.


Sintomi


Nelle prime fasi, i sintomi sono modesti e facilmente confondibili con quelli di una gastrite o di un'ulcera gastrica: difficoltà a digerire, nausea, senso di gonfiore dopo aver mangiato, perdita di appetito e bruciore. Negli stadi più avanzati, possono comparire sangue nelle feci, vomito, anche ematico, perdita di peso o dolore allo stomaco. Estendendosi, la neoplasia può dare metastasi al fegato, alle ossa e al cervello.


Diagnosi


La diagnosi viene sospettata dal medico sulla base dei sintomi, specie quando questi non regrediscono dopo un trattamento per la gastrite o l'ulcera gastrica. Può essere confermata attraverso una gastroscopia, che permette l'osservazione diretta della parete interna dello stomaco e il prelevamento di una biopsia, per l'esecuzione dell'esame istologico. Meno usate attualmente le radiografie con contrasto (pasto di bario).


Cure


L'intervento chirurgico, quando possibile, rappresenta la prima scelta nella terapia del tumore gastrico. Esso può consistere nell'asportazione dell'intero stomaco o di una parte di esso. Le forme non operabili vengono trattate con farmaci chemioterapici. In alcuni casi la chemioterapia viene anche prescritta dopo la rimozione chirurgica del tumore per evitare le ricadute (chemioterapia adiuvante).


Cure alternative


Non sono proponibili cure alternative per questa patologia.


Alimentazione


Un'alimentazione di tipo mediterraneo, con abbondante frutta e verdura e poca carne alla griglia o affumicata, sembra avere un effetto protettivo nei riguardi del tumore dello stomaco.


Vedi le patologie di:


Cerca nel sito


Cerca in


Farmaci  |  Esperto risponde  |


Cerca il farmaco
Dizionario medico




Potrebbe interessarti
L’intestino irritabile si cura con la dieta personalizzata
Stomaco e intestino
28 settembre 2017
News
L’intestino irritabile si cura con la dieta personalizzata
Reflusso acido? Ecco la giusta alimentazione per tenerlo a bada
Stomaco e intestino
15 settembre 2017
Focus
Reflusso acido? Ecco la giusta alimentazione per tenerlo a bada
Fusilli di kamut in crema di basilico e dadolata “caprese”
Stomaco e intestino
11 agosto 2017
Le ricette della salute
Fusilli di kamut in crema di basilico e dadolata “caprese”