Mesotelioma pleurico

29 agosto 2017

Mesotelioma pleurico



Definizione


Il mesotelioma pleurico è un tumore maligno della pleura, molto raro, mentre è più frequente il caso che la pleura sia interessata da metastasi originate da tumori primitivi di polmone, mammella, ovaio. Il mesotelioma primitivo maligno crescendo tende a occupare la cavità pleurica, comprimendo e invadendo il polmone e altre strutture toraciche; colpisce gli uomini più delle donne, in genere tra i 50 e i 60 anni d'età.

Cause


Esiste un preciso rapporto causa-effetto tra esposizione, ambientale o professionale, all'asbesto (o amianto), un minerale di uso industriale, e insorgenza del mesotelioma. In particolare l'inalazione di fibre di asbesto è sicuramente il fattore determinante, cui fa seguito, eventualmente, una cascata di eventi che promuove la cancerogenesi. La durata dell'esposizione ma anche il tipo di fibra inalato e le sue dimensioni influiscono sulle proprietà oncogene dell'amianto. Esistono però anche mesoteliomi della pleura non correlati all'amianto.

Sintomi


I mesoteliomi isolati sono silenti, almeno finchè non raggiungono dimensioni tali da comprimere le strutture circostanti, tuttavia possono accompagnarsi a sindromi paraneoplastiche. Quando il quadro patologico progredisce si manifestano: dolore toracico, dispnea, tosse, febbre, perdita di peso. La progressione locale provoca complicanze quali insufficienza respiratoria progressiva, polmoniti, disturbi del miocardio e del ritmo cardiaco.

Diagnosi


La presenza di un versamento pleurico all'esame clinico del torace insieme ad anamnesi di esposizione all'asbesto sono i primi segni che indirizzano ad approfondire il quadro con esame radiologico, esame chimico-fisico e citologico del liquido pleurico (ottenuto dalla toracentesi) e biopsia della pleura; quest'ultima è un intervento piuttosto invasivo anche se capace di fornire maggiori dettagli utili alla stadi azione del tumore. L'esame Tc torace aggiunge ulteriori dettagli quali presenza e caratteristiche del versamento pleurico, dimensioni e caratteristiche del tumore.

Cure


La eliminazione chirurgica radicale del tumore si può praticare in una esigua percentuale di casi, negli altri si procede con interventi chirurgici meno demolitivi, a scopo palliativo. La radioterapia si è dimostrata poco efficace nel mesotelioma e gravata da considerevoli danni iatrogeni agli organi circostanti, il suo impiego è perciò limitato alla profilassi prima di procedure invasive e alla palliazione con finalità antalgiche o decompressive. Anche i tassi di risposta ai chemioterapici sono molto scarsi, attualmente si considera come gold standard la combinazione di cisplatino e pemetrexed.

Fonte: Rugarli. Medicina Interna sistematica. Sesta edizione - 2010 Elsevier


Vedi le patologie di:


Cerca nel sito


Cerca in


Farmaci  |  Esperto risponde  |


Cerca il farmaco
Dizionario medico




Potrebbe interessarti
L'esperto risponde