01/05/13  - Contatto diretto e indiretto hiv - Malattie infettive

Contatto diretto e indiretto hiv




Domanda del 01 maggio 2013

Domanda


Salve Gentili Esperti,
Avendo trovato pareri diversi a riguardo,Vi chiedo delucidazioni in merito alle definizioni di contatto "diretto" e "indiretto" parlando di contagio hiv.
Questo perchè mi è capitato tempo fa di raccogliere con il dito una goccia di sangue da una superfice per poi avere un contatto dito-mucosa della bocca...nonostante i mille dubbi l' ho considerato un contatto indiretto poichè mediato dalla superficie e dal dito e quindi non esposto al rischio di possibile contagio hiv, fino a quando non ho letto un parere medico che definiva un contatto liquido biologico-mano-mucosa "contatto diretto"...
Sapete darmi ulteriori informazioni riguardo queste due modalità di contatto, in modo da avere più chiarezza? E in queste circostanze entrano in gioco altri fattori quali la quantità di materiale biologico o il tempo di esposizione all' aria aperta?
Vi ringrazio anticipatamente per le spiegazioni,
Cordiali saluti
La domanda è in attesa di risposta.
Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Altre domande di Malattie infettive



Cerca nel sito


Cerca in


Ricette  |  Farmaci  |  
Schede patologie


Cerca il farmaco
Dizionario medico


Potrebbe interessarti
Le novità del decreto legge sui vaccini
Malattie infettive
24 maggio 2017
Focus
Le novità del decreto legge sui vaccini