L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Pelle

21/05/2002

Cos'è?

Il mio problema è questo: ho un’infezione ricorrente al secondo dito della mano destra che dura da 5 anni con frequenza media triennale.
L’infezione parte sempre con dei focolai nella prima o seconda falange, forse in seguito a normali ma occasionali pressioni tipo sollevamento pesi vari, uso di giraviti o pinze.
Lavoro al computer usando il mouse e vado in motocicletta 2-3 gg/settimana.
È associata a linfangite e si risolve con antibiotici per 10-15 gg.
È stata fatta una prova con diaminocillina 1200, ma dopo 20 gg dalla prima iniezione è ripartita l’infezione con conseguente sospensione della cura.
Fino a 5 anni fa esisteva un piccolo bozzetto (piccolo frammento di rame? ex elettricista) fermo da vari anni e scomparso dopo un patereccio.
La crema (emolliente) ha accentuato la linfangite…
La crema (idratante) ha colorato ed indurito i focolai..
Il gel (più di Lioton) riduce la linfangite e il gonfiore…
La pomata al cortisone aiuta il decorso ma rovina il tessuto…
Esami svolti: ecografia, radiografia, eco doppler, vari esami del sangue…
Visite: medico di famiglia, pronto soccorso (vari, anche dermatologici), angiologo, chirurgo plastico della mano,
l'ultimo dermatologo vuole esaminare i vasi linfatici...
avete un idea?
grazie

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del03/07/2002

No, credo proprio che debba essere visitato e per via e-mail non posso farlo.

Dott. PASQUALE MARINARO
Medicina generale convenz.


Altre risposte di Pelle







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra