L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Salute maschile

05/03/2007 19:15:33

CPPS

Gentile dottore mi chiamo Nello e sono affetto da CPPS da un paio di anni. In presenza di esami colturali negativi e di assenza di leucociti nei secreti qual'è la ratio della prescrizione di antibiotici ed antinfiammatori? Le chiedo questo poichè non ho mai avuto miglioramenti in passato con tali farmaci ed ho visto che nella letteratura medica non esistono studi che convalidano tale approccio terapeutico in caso di CPPS, ho notato invece che c'è un nuovo "sentiment" proveniente dagli USA, che abbandona l'approccio prostatocentrico a favore di una eziopatogenesi di tipo neuromuscolare.
Vorrei sapere la sua opinione a riguardo.
La ringrazio anticipatamente e la saluto cordialmente.

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del08/03/2007

Caro lettore ,
il suo "disturbo clinico" , acronimo inglese per Chronic Pelvic Pain Syndrome , è un annoso e complesso quadro clinico la cui diagnosi e successivo trattamento è veramente difficile e che sempre richiede una attenta monitorizzazione da parte dello specialista che incontra questo tipo di patologia . Sì , una delle tante ipotesi emersa recentemente, ma non tanto, è la causa neuromuscolare . Potrebbe essere una prospettiva interessante . Se son fiori , fioriranno.
Un cordiale saluto.

Dott. Giovanni Beretta
Specialista convenzionato
Specialista attività privata
Specialista in Andrologia
Specialista in Ginecologia e ostetricia
Specialista in Urologia
MILANO (MI)


Altre risposte di Salute maschile







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra