L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Infezioni

22/10/2004 22:00:27

Creatinfosfochinasi

Salve, negli esami di routine che faccio per il controllo del mio diabete, per la prima volta c'è esposto anche il valore della creatinfosfochinasi che era di ben 442 (valori normali sono 30-225), come acido lattico nei muscoli credo. Io faccio ginnastica due volte alla sttimana: di sera il martedì e venerdì, la domenica mattina corro per 30 km in bici, il prelievo l'ho fatto il giovedì mattina, se questo è dovuto ad affaticamento, non dovrei averlo assorbito da martedì ?
Ho notato che gli altri valori fuori norma sono la glicemia a 148 mg, quantità urine 1900, glucosio urine 2.6 glicosuria nelle 24 ore 4.9 e emoglobina glicata 6.5 .
Come pastiglie prendo una pastiglietta per la pressione Triatec e per il colesterolo Torvast, da circa un mese ho lo stomaco disturbato con pizzichi e con effetto diarrea, forse influenza intestinale, e prendo Enterogermina, non so se queste medicine possono dire qualcosa. Ho letto che può dipendere anche dai reni, o un campanello d'allarme del cuore, è vero? mi devo preoccupare?
Grazie per la Vostra gentile risposta.
Arrivederci Mario

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del25/10/2004

1.L'aumento delle cpk,senza disturbi muscolari,potrebbe essere dovuto all'esercizio fisico e al Torvast;monitorare
2.peril controllo accurato del Diabete sarebbero necessari anche:profilo lipidico,funz.renale,microalbuminuria,
automonitoraggio glicemico domiciliare con reflettometro,in quanto la glicemia a digiuno è poca cosa...e fra l'altro il suo valore non è fra i desiderabili( 80-110)
3.Andrebbe aggiunta terapia con basse dosi di aspirina come prevenzione cardiovascolare
4.Il problema gastroenterico potrebbe essere virale,ma se persiste occorrono accertamenti
Senza dubbio il suo medico curante e il centro diabetologico le potranno spiegare quanto sopra e quindi aiutarla.
Stia bene

Dott. Raffaele Canali
Medicina generale convenz.
Specialista attività privata
DESIO (MI)


Risposta del18/11/2004

Concordo con quanto suggerito dal collega.
Le consiglio di sostituire il Torvast con altri farmaci ipocolesterolizzanti che hanno una tossicità minore.
Controllare periodicamente la funzionalità renale e tenere sotto controllo la pressione arteriosa.
Le suggerisco di effettuare come esami aggiuntivi: clearance della creatinina; proteinuria delle 24 ore.
Effettui 1 volta l'anno il fondo dell'occhio.

Dott.ssa Valeria Rossi
ROMA (RM)


Altre risposte di Infezioni







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra