L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Mente e cervello

17/03/2005 17:12:20

Cura della radicolopatia

Desisdererei essere informato sulla cura della radicolopatia che colpisce le ginocchia e e la coscia e se c'e' della letteratura o bibliografia in merito. In attesa di risposta, invio distinti saluti

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del20/03/2005

Immagino dai sintomi che riferisce che si tratti di una radicolopatia L4. Comunque no ha fornito nessuna notizia su eventuali esami strumentali a cui si è sottoposto (TC lombo-sacrale, RMN lombo-sacrale etc.) pertanto è molto difficile dare una risposta. I generale una radicolopatia è data da una protrusione o un'ernia discale a tale livello, o da una condizione di artrsois che determini un "conflitto" anatomico tra la radice e il disco intervertebrale e/o la vertebra. Pertanto, non esiste una vera e propria terapia di tale disturbo se non l'uso di sintomatici che riducano l'infiammazione della radice coinvolta; in quanto anche la chirurgia spesso è sconsigliata quando il disturbo è caratterizzato dal solo dolore, perchè raramente questo si risolve con la chirurgia stessa. Nel suo caso è probabile che la terapia migliore sia quella antiinfiammatoria nei periodi di "riaccensione" che saranno seguiti da periodi in cu il disturbo si attenuerà da solo.

Dott. Edoardo Gentile
Casa di cura convenzionata
Specialista in Neurologia
SAVIGLIANO (CN)


Risposta del20/03/2005

Egregio signore,
la radicolopatia, come giustamente afferma il Collega Neurologo, può essere il sintomo di una compressione di una radice nervosa emergente a livello lombare ad opera di una ernia del disco o di altra patologia non solo disco Artrosi ca. Risulta chiaro quindi che è opportuno fare prima la diagnosi ancor prima di intraprendere qualsiasi strategia terapeutica. Vorrei aggiungere però che il dolore è un sintomo importante dovuto anche a una compressione e non vedo perchè in questo caso non si debba ricorrere alla chirurgia.
Gli insuccessi chirurgici in questa patologia nella maggior parte dei casi riguardano o l'errore diagnostico e/o la conseguente indicazione chirurgica o, ancora, a volte, l'inesperienza.
E' ovvio che nella genesi della radicolopatia vi sono anche cause mediche e pertanto non suscettibili di terapia chirurgica.
Come ho già avuto modo di dire, anche in questa rubrica, salvo casi urgenti, nulla vieta che si tentino terapie medico-conservative che se effettuate seriamente e con professionalità possono dare ottimi risultati !

Dott. Giovanni Migliaccio
Medico Ospedaliero
Specialista in Neurochirurgia
MILANO (MI)


Altre risposte di Mente e cervello







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra