L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Occhio

30/05/2008 03:34:08

Da quale terapia iniziare per CNV?

Sono una donna di 56 anni con miopia elevata (14 diottrie OS, 11 OD), molti corpi mobili nel vitreo (staccato) e in cura da 14 anni con Timoptol 0.50 con campo visivo nella norma. Con le Lac vedo 10/10. All'improvviso l'8 maggio l'occhio sinistro ha visto righe storte. Ho fatto OCT, retinografia, fluorangiografia in ospedale. All'inizio mi hanno diagnosticato una coroidite, curata con cortisone per bocca da 75 mg a scalare, senza miglioramenti, anzi. Poi si è confermata l''ipotesi iniziale del mio abituale oculista: macula disomogenea, edema come da distacco Nep per Mnv, CNV. Successivamente è arrivata anche un'emorragiola sul bordo periferico dell'area di edema. Miracolosamente continuo a vedere 10/10 pur con le distorsioni. Ho consultato due specialisti. Il programma del primo, in regime di servizio sanitario, sarebbe di proseguire col cortisone per poi rifare la fluorangiografia e un'eventuale un'iniezione intravitreale di Avastin il 9 giugno. Il secondo, in regime privatistico, propone terapia fotodinamica il 3 giugno e, se dopo venti giorni senza risultati, iniezione intravitreale di Lucentis. Sono nella confusione più totale. Leggo e mi hanno anche informato di complicanze pesanti. Inoltre mi par di capire che è una strada senza ritorno con iniezioni scadenzate nel tempo e l'aspetto economico si farebbe pesante. E' possibile iniziare col Lucentis, per accelerare i tempi, e poi passare all'Avastin che è passato dal servizio sanitario nazionale? Ha senso invece tentare prima la terapia fotodinamica, che mi hanno detto utile solo a 1 su 2, ma con minori rischi e che mi viene proposta se ho ben capito proprio perché il visus è ancora buono? Esiste qualcosa di preventivo per l'altro occhio? Mi consigliate? Grazie.

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del01/06/2008

CARISSIMA,
mi sono occupato io,nell'ultimo congresso internazionale della S.O.I. di quest'anno a Napoli,del problema dei farmaci off label,publicando nei QUADERNI DI OFTALMOLOGIA di quel congresso,tutto il corpus giuridico e non dell'approccio a questi farmaci.
Per dare una risposta più appropriata dovrei consultare l'oct e le fluorangiografie retiniche relative al quadro anatomopatologico maculare e della CNV.
Mi alleghi pure il tutto,do un'occhiata e poi le rispondo.
Se il quadro,comunque,necessita di un intervento celere,dobbiamo iniziare con le iniezioni intravitreali!!

Un caro saluto.
siravo@supereva.it
http://drsiravoduilio.beepworld

Dott. Duilio Siravo
Specialista attività privata
Specialista in Oftalmologia
PISA (PI)


Altre risposte di Occhio







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra