L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Mente e cervello

21/04/2006 10:59:22

Decine di visite inutili

Buongiorno,
mio marito da circa un anno lamenta i seguenti sintomi:
vertigini ricorrenti
spossatezza soprattutto dal tardo pomeriggio
mal di testa con frequenza di 2 volte alla settimana, con sensazione di formicolii
tensione cervicale (dovuta ad uno strappo muscolare)
per la cervicale ha fatto laser, massaggi, iniezioni dal fisiatra, il tutto inutilmente.
ha fatto esami del sangue approfonditi da cui non è risultato nulla, lo hanno visitato i seguenti specialisti:
cardiologo, che non ha riscontrato nulla
otorinolaringoiatra, tutto a posto
nutrizionista + dietologo (si pensava che la spossatezza derivasse dal sovrappeso ma una volta perso peso il problema non si è risolto)
omeopata, risultati nulli
ortopedico, decine di terapie inutili
fiasiatra, idem
oculista, per vedere se ci poteva essere un nesso col mal di testa, ma nulla.
ha eseguito una radiografia cervicale, che, tra l'altro non ha evidenziato nulla di strano.
ora, io sto impazzendo.
lui continua a lamanetarsi, in una settimana non si sente bene 5 gg su 7 in media, per darvi in un'idea della situazione.
so bene che non è un problema gravissimio, ma io sinceramente non rieco più ad andare avanti così, secondo me potrebbe avere un problema legato allo stress, ma lui non vuole prendere in considerazioni ipotesi cosi "astratte"...
è convinto di avere chissà quale malattia, e non si da pace perchè nessun medico riesce a risolvere tutti questi disturbi, che ci stanno rendendo la vita impossibile, poichè quando non sta bene(cioè quasi sempre) è nervoso, triste, si chiude in un mutismo tremendo e non ha voglia di "vivere".
credete che un neurologo potrebbe esserci utile?
vi prego rispondetemi almeno voi, perchè oramai il nostro medico di famiglia ci ride in faccia.
grazie infinite

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del24/04/2006

Gentile signora,
innanzi tutto se il Suo medico Le ride in faccia, la cosa migliore è sbattergli la porta in faccia scegliendo un altro medico più serio e più preparato.
Detto questo, penso che il problema di Suo marito, anche se un po' una relazione con una vita stressante puo' essere compatibile, stia nella colonna cervicale. Lo sottoponga a esame di NMR del rachide cervicale, poichè la sola radiografia non evidenzia molte struttre che potrebbero essere la causa dei suoi sintomi.
Non mi dice che terapie farmacologiche ha fatto. In attesa del referto NMR, se non ci sono controindicazioni, Suo marito potrà assumere per 7 gg alla sera un miorilassante (rilassante muscolare che riduce l'eventuale tensione dolorosa dei muscoli cervicali)
Lasci perdere omeopati e similari

Mi faccia sapere.
Cordialmente

Dott. Giovanni Migliaccio
Medico Ospedaliero
Specialista in Neurochirurgia
MILANO (MI)


Altre risposte di Mente e cervello







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra