L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Mente e cervello

06/07/2004 08:27:12

Delucidazioni su malattia della psiche

In questi giorni mia madre è ricaduta in una grave forma di psicosi che la fa praticamente delirare. La malattia si è presentata per la prima volta circa 6 anni fa e sembra sia stata dovuta a un grosso stress lavorativo.E' convinta che noi familiari, e soprattutto mio padre, le abbiamo dato medicine di nascosto riferendo poi la cosa al mondo intero. Insomma si è costruita una sua realtà delle cose. Dopo varie peripezie è riuscita a curarsi (Clopixol). Ha poi voluto smettere la terapia. Ora è ricaduta e il suo delirio ha raggiunto livelli alti, oltre che essere molto struggente per noi familiari vederla in tale stato. Vorrei sapere il nome di tale malattia e quale può essere il comportamente che noi familiari possiamo tenere per non crearle ulteriore Ansia . E soprattutto come possiamo fare per convincerla a riprendere la terapia, che al momento rifiuta nel modo più assoluto.
grazie

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del08/07/2004

Gentile signora, è veramente difficile trovarsi a dirimere una situazione complicata e dolorosa come la sua.
Non credo si possano usare molte più parole per definire il disturbo di sua madre. Si tratta di un psicosi con spunti deliranti persecutori, ed è una delle forme più difficili da gestire per i familiari. Non è pensabile riuscire a "convincerla" di essere malata né quindi a prendere la terapia. Dovete agire.
Forse i passi più adatti sono quelli di prendere contatto con la struttura che l'aveva in cura e stabilire se quel farmaco sia ancora il più indicato per sua mamma, almeno in questa fase. Dopodichè, ingegnatevi per somministrarglielo.
Non abbiate remore nell'agire, perché lei sta veramente male, anche se non riesce a esprimerlo.
Quanto al comportamento, c'è poco che potete fare, se non -- appunto -- cercare ogni modo perché si curi o sia curata. Siate gentili e amorevoli ma molto fermi.
Ci faccia sapere. Un caro saluto.

Dott.ssa Giulia Maria D'Ambrosio
Specialista attività privata
MILANO (MI)


Altre risposte di Mente e cervello







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra