L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Mente e cervello

07/12/2005 01:13:16

Delusioni d'amore

Salve sono una ragazza di 22 anni e da un mese e mezzo la mia vita è totalmente cambiata. Sono stata fidanzata con un ragazzo straordinario x un mese ma poi lui mi ha lasciata dicendo che voleva stare solo,ho sempre accettato bene le delusioni amorose perchè penso che facciamo parte della vita,ma questa volta proprio non riesco a venirne fuori.
Quando sono sola desidero stare in compagnia,ma quando poi sto in compagnia vorrei stare sola,è una cosa che non mi era mai capitata e mi fa paura.
é diminuito l'appetito e di conseguenza sono calata di peso,il sonno è disturbato con sogni che spesso mi turbano,penso a lui tutta la giornata e di conseguenza sono sempre nervosa e irritata da non trascurare il fatto che piango spesso,e quando non lo faccio vorrei farlo.
Le ripeto,questa situazione mi fa paura perchè sono sempre riuscita ad uscirne senza troppi drammi,ogni tanto quando proprio vedo che non riesco a dormire per molte sere consecutive prendo le gocce di EN ma non mi garantiscono un sonno soddisfacente.
Di conseguenza al mattino mi sveglio stanca con giramenti di testa e con molto nervosismo,che ovviamente intaccano tutta le giornata,non riesco a concludere niente con lo studio e con i rapporti sociali,non so davvero cosa poter fare per migliorare almeno un po questa mia condizione.
Vi chiedo aiuto,grazie mille!

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del11/12/2005

L'EN è un ottimo farmaco,ma ho la sensazione che spesso venga usato a sproposito. Nel suo caso, dove probabilmente vi sono aspetti depressivi, l'EN non fa nulla.
Infatti lei stessa di ce che non l'aiuta nemmeno a dormire meglio.
Vi sono farmaci migliori, ma prima di tutto bisogna fare un inquadramento del problema e capire quanta Ansia , quanta Depressione , di che tipo ecc. sono all'origine del suo disturbo.
Inoltre i farmaci servono a modificare gli aspetti biologici di un problema, ma non quelli relazionali!
Forse farebbe meglio a sentire un medico psicoterapeuta, in grado di fare un inquadramento sia sul versante biologico che su quello affettivo-relazionale.

Dott.ssa M.Adelaide Baldo
Specialista attività privata
Specialista in Psicologia
BRESCIA (BS)


Altre risposte di Mente e cervello







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra