L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Mente e cervello

18/02/2008 17:59:11

Deniban per sempre?

Salve. Sono un ragazzo di 29 anni. Ho una vita normale, fidanzata, lavoro. All'età di 19 anni per problemi di nervosismo e Depressione ho cominciato ad assumere En e Deniban con ottimi risultati. Prima di provare col Deniban ho provato tutte le categorie di antidepressivi con pessimi risultati. La psichiatra che mi seguiva, ha prima provato a darmi altri farmaci (seroxat, prozac, elopram, frontal, zoloft, xeristar, mellerette). Bastava uno o due giorni di "prova" con questi ultimi per ridurmi in stati di angoscia fisica e morale. Quando ho provato il deniban, invece, mi sono sentito subito bene. Mi è venuta fame, voglia di fare, di stare in compagnia, etc... mentre l'En mi rilassava (lo prendevo solo al bisogno) Il Deniban l'ho sempre preso in maniera intermittente sempre sotto controllo del medico, che mi consigliava di sospenderlo una volta tanto per evitare l'aumento della prolattina. Negli ultimi anni, invece, lo prendevo per un mesetto e poi lo sospendevo per un po'. La psichiatra in questi ultimi 2 anni mi ha però detto che secondo lei, ora, non sono depresso anche se mi ha fatto il nome di un altro medico. La stessa cosa anche il mio medico di famiglia. Il problema è che in realtà passo diversi giorni alterni in cui quando sto male, mi passano per la testa tanti pensieri angosciosi, di preoccupazione verso tutti e tutto nonchè molta svogliatezza. Solo che lo faccio trasparire poco all'esterno, con la conseguenza che gli altri non mi considerano depresso, solo perchè magari rido, scherzo e continuo a lavorare.
Ora che sono diversi mesi che non assumo più neanche sporadicamente il deniban (prima lo prendevo anche al bisogno per 1 o 2 giorni interrompendolo anche per 2-3 settimane), dopo un primo periodo di "astinenza" ora sto abbastanza bene. Purtroppo ho perso tanta voglia di fare e conseguentemente mi sento senza energie sopratutto morali.
Cosa significa questo? Devo continuare a prenderlo anche per brevi periodi? Sta influenzando negativamente anche il lavoro. Prima, mi bastava prendere anche mezza pastiglia per sentirmi bene già dopo un'ora con una sensazione di ritorno alla vita. L'unico problema evidente era la Stitichezza marcata che mi comportava anche un leggero nervosismo passeggero.
Ho paura che mi possa rendere sterile dato l'aumento della prolattina e sopratutto vorrei stare bene senza il farmaco. Un'ultima cosa. Il medico di base (che ho cambiato da poco) mi ha dato le iniezioni di Liposom Forte da fare. Ho fatto un ciclo da 20 ma non ho notato sensibili miglioramenti. E' possibile che il mio futuro e la mia serenità posano dipendere esclusivamente dal Deniban? Gli esami fisici (sangue, infezioni, tiroide) sono tutti nella norma.
Grazie ancora per l'attenzione che vorrete dedicare al mio quesito.


Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del21/02/2008

Il problema sollevato è molto grande. Lei si chiede quanto la sua serenità dipenda dai farmaci, riconoscendo però che ha perso una certa "vitalità" interiore. Bisognerebbe approfondire la struttura di persknalità per poter dare una risposta un poco più precisa. Infatti gli stati depressivi sono la concomitanza di fattori biologici (tenuti sotto controllo dai farmaci) e fattori intrapsichici e di legame, cioè come la personalità si organizza nella relazione col mondo esterno e con le proprie parti inconsce. Spesso è attraverso la psicoterapia che si riesce a trovare un equilibrio più costante, fermo restante che i farmaci sono necessari per diminuire la sintomatologia.

Dott.ssa M.Adelaide Baldo
Specialista attività privata
Specialista in Psicologia
BRESCIA (BS)


Altre risposte di Mente e cervello







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra