L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Mente e cervello

03/02/2003

Depressione

Vorrei un consiglio sul primo passo da fare con mio fratello. Ha 33 anni, da 10 soffre di Depressione diagnosticata "violenta" durante il servizio militare.Vive isolato dalla famiglia, non ha più amici, si ubriaca sempre più spesso fino a diventare pericoloso e ad avere problemi con la giustizia. Ha una famiglia benestante ed amorevole alle spalle che non sa da dove cominciare ad aiutarlo. Lui non ammette di avere problemi e non accetta alcun tipo di aiuto.Gli psicologi(ho parlato con molti), dicono che non si può fare nulla se lui non mostra disponibilità. Che posso fare? Grazie per l'attenzione.

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del04/02/2003

Prima di tutto dovrebbe essere verificata la diagnosi. La Depressione violenta, in qualche modo, è una definizione generica e contradditoria. Inoltre sembra esserci presente una carenza di "presa di coscienza" del proprio stato di malattia. Ancora va studiato l'abuso di alcoolici che potrebbe spiegare gli aspetti violenti. Se tutte le possibilità di portarlo a visita da uno specialista psichiatra non funzionano è possibile contattare il Dipartimento di Salute Mentale della sua zona e chiedere tramite il suo medico di medicina generale, nei momenti peggiori, un Accertamento Sanitario Obbligatorio (una visita specialistica al domicilio od al Pronto Soccorso).

Dott. MAURO MILARDI
Medico Ospedaliero
Specialista attività privata


Altre risposte di Mente e cervello







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra