L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Mente e cervello

17/09/2007 00:00:17

Depressione postpartum grave

Mia moglie ha 34 anni, dopo aver avuto il primo figlio con parto cesareo il 06.11.2006, è rimasta nuovamente incinta e ora aspettiamo un'altra pupa all' ottavo mese di gravidanza, all'origine sembrava voluta da entrambe.Mia moglie dopo il primo parto due mesi dopo inizia a calunniarmi e accusarmi di avere una relazione extraconiugale, minacciando di trasferirsi nel suo paese d'origine UNGHERIA da dove è fuggita 5 anni fa dopo la morte di sua madre poichè non riusciva più a vivevre li nel suo ricordo. E' inutile precisatre che amo mia moglie e non ho mai pensato di tradirla, ed ho cercato in tutti i modi di farla ragionare. Ma nel mese di marzo di questo anno durante la notte l'ho sentita in preda a una crisi minacciare il pupo di ucciderlo poichè aveva il mio sangue di bastardo! Temendo che realmente ponesse in essere le sue minacce ho informato del suo attegguiamento il ginecologo e la pediatra che l'hanno consigliata di rivolgersi al psicoterapeuta ma lei ha sempre declinato! Fino a quando il 27 luglio mi ha recapitato la richiesta di separazione legale. Premetto che in tale contesto temendo che facesse qualche fesseria l'ho segnalata al tribunale dei minorenni che ha disposto il suo affiancamento ad una casa famiglia con monitoraggio del suo atteggiamento con il bambino, e costringendomi a vedere il bambino un'ora al giorno sotto controllo di una pscicologa, poichè qualche giorno prima di essere associata a questa struttura, forse consigliata dal legale mi ha denunciato per lesioni e maltrattamenti ! Ormai questa situazione mi sta logorando e non so a chi rivolgermi ! Poichè mia moglie dovrebbe partorire con cesareo entro il mese di novembre, cosa posso fare per aiutarla ed aiutare la nostra famiglia prima che prosegua questa follia di separazione dettata da una forte depressione postapartum, io non sono un medico ma possibile che nessuno abbia il senso di responsabilità di prendere delle decisioni! Non penso che per uno pscicologo sia impossibile con un breve colloquio stabilire se un soggetto è depresso oppure no? Help ... ora mia moglie mi odia e non vuole vedermi e vorrebbe partorire in segreto non facendomi vedere nostra figlia e proseguire la vita da sola secondo le risultanze dei provvedimenti del giudice!

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del20/09/2007

Se le cose stanno davvero come lei le descrive mi pare un quadro psicotico che va affrontato con lo psichiatra, non con lo psicologo. Va bene la psicoterapia, ma di fronte ai deliri di persecuzione si devono assumere farmaci specifici. Mi pare di capire che però la situazione è molto complessa e che sua moglie si trova in un ambiente straniero nel quale forse non si è mai del tutto inserita. Sarebbe interessante capire come è nata la vostra decisione di sposarvi, e capire se la vostra vita coniugale risponde davvero ai desideri di entrambi o no. Insomma è sicuramente una situazione complessa che richiede massima onestà intellettuale da parte vostra. Per il bene di tutti sarebbe opportuno affidarsi ad uno psichiatra veramente capace.

Dott.ssa M.Adelaide Baldo
Specialista attività privata
Specialista in Psicologia
BRESCIA (BS)


Altre risposte di Mente e cervello







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra