L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Mente e cervello

18/12/2006 18:40:18

Depressione

Gentile direttore,sono una ragazza di appena 18 anni e vorrei scriverle perchè negli ultimi mesi sto vivendo un periodo bruttissimo..non dormo quasi più e di giorno mi addormento dovunque, persino a scuola, ho molto spesso crisi di pianto,anche difficili da cotrollare, ho smesso quasi del tutto di uscire, faccio fatica a fare cose che prima per me erano uno scherzo, ho smesso di lavorare(part-time dato che studio), mi sento perennemente triste, anche quando mi succedono cose belle..facevo danza, la mia passione, e ora ho smesso..ho paura della gente, faccio pensieri orribili sul suicidio, sono spesso irritata riversandomi specialmente verso i miei genitori e senza una precisa motivazione..non ho più nessunissima autostima di me stessa, mi sento vuota e morta dentro..quando dico a mia madre di non essere felice, lei mi chiama stupida e egoista perchè dice che ho tutto quel che si può desiderare alla mia età..vorrei solo sapere se uscirò da questa mia situazione perchè magari è solo un periodo di demotivazione normale della mia età, come dicono i miei genitori,oppure se è qualcosa di più serio, come la depressione. Premetto che 3 anni fa ho sofferto di anoressia, passando poi alla bulimia della quale non ne sono mai guarita, e che nessuno sa di questo mio problema perchè me ne vergogno troppo.Può essere connesso alla mia situazione?mi scusi per la lunga lettera. La ringrazio.

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del21/12/2006

Mi dispiace molto che tua madre non capisca che si può essere depressi anche se "si ha tutto". La Depressione viene ancora oggi da moltoi considerata una specie di capriccio, ma in realtà è una vera malattia che deriva in buona misura proprio da alterazioni biochimiche delle strutture nervose. I capricci non ci entrano proprio per nulla! Vi sono poi fattori ambientali e anche soggettivi che, combinati al difetto biochimico, fanno scatenare la malattia. La quale deve essere riconosciuta e curata per tempo, prima che diventi "cronica". Sicuramente uno dei fattori scatenanti è la sensazione di non riuscire la vivere "la propria vita", cioè di fare cose che hanno poco a che fare con la "propria verità interna". Insomma, una specie di perdita di senso di se stessi. Ma c'è rimedio! Innanzi tutto i farmaci. Forse ti stupirà che io, medico psicoterapeuta, dica con tanta forza che ci vogliono i farmaci, ma bisogna essere realistici. La psicoterapia da sola, o peggio il fai da te, non possono andare a sistemare in tempi ragionevoli le strutture biochimiche alterate. Perciò rivolgiti ad uno specialista quanto prima. Non so dove abiti, ma in molte città ci sono centri per i problemi dell'adolescenza e della tardo adolescenza. Informati magari chiedendo al tuo medico di base. E non perdere tempo! Ricorda che dalla Depressione si esce! Con le cure giuste. In bocca al lupo.

Dott.ssa M.Adelaide Baldo
Specialista attività privata
Specialista in Psicologia
BRESCIA (BS)


Altre risposte di Mente e cervello







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra