L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Pelle

02/05/2008 21:56:21

Dermatite a contatto

Ho 60 anni,lavoro in una azienda alimentare come impastatore da circa 13 anni,da 2 anni soffro i una grave allergia,mi si stacca la pelle dalle dita delle mani,di cionseguenza mi si formano molti tagli sulle dita come se mi tagliassi con una lametta,dalle ferite naturalmente mi esce sangue,ho interpellato piu di qualche dermatologo,facendo analisi del sangue patch test e seguendo tutto alla lettera i consigli dei vari dermatologi,purtroppo con risultato zero,sono allergigo al peru,profumi,alcool,profumi ecc,uso prodotti che non hanno queste sostanze,non so piu a chi santo rivolgermi,potete darmi qualche consiglio utile?
vi ringrazio anticipatamente e attendo vostre notizie,
Grazie e invio cordiali saluti
G.C. - Novara

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del06/05/2008

Per la risposta parto dal presupposto che si tratti di una dermatite allergica da contatto, come si deduce dalla storia.
Tenere presente che in molti preparati alimentari e' presente il balsamo del Peru' (come aromatizzante in bevande e dolciumi). Comunque, quando la dermatite si e' manifestata, occorre evitare non solo gli allergeni incriminati, ma qualsiasi sostanza irritante, compresa l'acqua. Le mani che hanno perso l'integrita' del loro rivestimento cutaneo sono in balìa di qualsiasi sostanza irritante. Bisogna proteggerle a lungo, finche' non viene ricostituita una pelle normale (possono occorrere mesi). Nel frattempo non si deve toccare praticamente niente. Nella vita di tutti i giorni questo e' praticamente impossibile, ma bisogna fare quello che si puo'. Sul lavoro il discorso e' un po' piu' complicato. Usare i guanti per molte ore di seguito non e' la soluzione migliore (sudorazione e macerazione della pelle). Potrebbe essere necessario un cambio di mansioni, magari provvisorio. Ma il problema sta tutto li': proteggere la cute delle mani. Di minore importanza e' la terapia farmacologica, che consiste nell'uso di una crema idratante da applicare piu' volte durante il giorno (la pelle non deve disidratarsi) e una pomata cortisonica, da applicare una o due volte al giorno.

Saluti
giosp@giosp.it
http://www.giosp.it


Dott. Giovanni Sportelli
Specialista attività privata
Specialista in Dermatologia e venereologia
GROTTAGLIE (TA)


Altre risposte di Pelle







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra