L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Mente e cervello

16/09/2005 16:23:14

Desiderio irrefrenabile di acquisto

Vivo con la mia compagna da oltre 10 anni ed abbiamo un figlio meraviglioso di 4 anni.
la mia compagna è di origini non agiate (lavorava solo il padre con una stipendio modesto di impiegato) e la sua famiglia era composta da 4 persone.
io provengo da una famiglia agiata e le mie capacità economiche sono comunque molto aumentate rispetto a quelle della mia famiglia.
da sempre la mia compagna già ancora prima che ci mettessimo insieme ha speso più delle sue possibilità per abbigliamento, trattamenti di bellezza e prodotti di profumeria.
ella oggi ha 33 anni ma nonostante io abbia tentato di non fargli mai mancare nulla anzi gli ho sempre concesso anche il superfluo, lei non è mai riuscita a contenere questa sua esigenza di shopping a tutti i costi. (vi sono molti vestiti e scarpe mai messi con le etichette attaccate dopo mesi ).
ci tengo a precisare che a gennaio, sperando di frenarla, gli hgo fatto avere carte di credito agganciate alle mie con limite di utilizzo altissimo.
ultimamente il problema si è aggravato in quanto dal mese di maggio avendo lei visto che nella nostra piccola cassaforte casalinga alla quale pensavo di avere accesso solo io in quanto contiene anche documenti riservati di lavoro di clienti, lei ha visto che spesso vi è del contante, lei non ha esitato a "prelevare" prima 4000€ poi 3000€ ed la scorsa settimana 7000€. La cosa più grave che appena ho detto che mancavano dei soldi senza minimamente accusarla, con grande calma lei ha dichiarato di essere terrorizzata all'idea di pensare che la donna di servizio o la tata o il giardiniere potessero essere dei ladri e senza esitare mi ha invitato ad indagare e se il caso a licenziare tutti.
lo ha detto con tale convinzione e trasporto che quasi mi aveva convinto.
ma il giorno dopo, con non poco imbarazzo, approfittando della sua assenza, ho rovistato in posti probabili, e in un portafoglio vecchio nascosto tra le pieghe di un maglione ho trovato parte dei soldi dell'ultimo "prelievo", da me riconosciuti in quanto facevano parte casualmente di una pacchetto da 15. 000€ macchiati tutti su un angolo a causa di un versamento di inchiostro rosso! !
Per informazione la madre di lei all'età di 45 anni ha rubato oggettini in gioielleria solo per il desiderio di sfoggiarli la sera tra le amiche, ma la mia compagna non vede e non sente la madre da oltre 5 anni in quanto disapprova e condanna tra l'altro anche questi atteggiamenti comportamentali.

cosa posso fare anche per il bene di nostro figlio. Io ho 49 anni.

grazie
filippo


Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del23/09/2005

E' evidente che la sua compagna ha dei gravi problemi che andrebbero affrontati con uno specialista. La compulsione da shopping è catalogata tra le dipendenze e va curata come tale. All'origine vi sono sempre problemi di insicurezza della personalità che, essendo fragile e poco strutturata, si illude di trovare rinforzo attraverso gli oggetti acquistati, o anche rubati, come se attraverso di essi si potessero colmare dei vuoti interni. Rivolgetevi ad uno specialista o a un centro specializzato.

Dott.ssa M.Adelaide Baldo
Specialista attività privata
Specialista in Psicologia
BRESCIA (BS)


Altre risposte di Mente e cervello







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra