L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Stomaco e intestino

07/12/2007 00:30:35

Dieta e dolori al fianco dx e stomaco

Vi ho scritto tempo fa, ma non ho ricevuto risposta. Da qualche mese soffro di un dolore al fianco destro, che si propaga fino allo stomaco. Visitandomi, il mio medico curante ha constatato che non è nulla al fegato, bensì è un problema gastrointestinale probabilmente dovuto a stress (visto che sto soffrendo anche di macchie cutanee sulle braccia, attacchi d'ansia e di panico). In un anno e mezzo, ho perso la bellezza di 37 kg, seguendo un'alimentazione sana e facendo tanta, tanta attività fisica. Ultimamente, oltre a queste fitte, mi sta capitando qualcosa che mi spaventa: se ho molta fame e in quel momento non posso mangiare (tipo mentre sto seguendo un corso), mi viene un dolore allo stomaco assurdo, così forte da non riuscire a star dritta e camminare. Capita soprattutto se sono seduta, ma ieri mattina ero per strada, in piedi, avevo fame, ed è subito arrivato questo dolore infernale. Le fitte al fianco che mi beccano lo stomaco, questo dolore assurdo se non mangio subito quando ho fame ed alcuni episodi di diarrea e di difficoltà a defecare mi stanno preoccupando parecchio. Ho paura di aver combinato un guaio nel perdere quei benedetti 37 kg, nonostante io sia stata attenta a mangiare sempre correttamente. Secondo voi, cosa potrei avere? Può essere qualcosa tipo cisti nate dalla perdita di peso? Non so più cosa pensare... Ok lo stress, però.... Cosa devo fare? Grazie per l'attenzione

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del09/12/2007

Considerando i sintomi che riferisce (dolori al fianco destro e al centro dell'addome),ho l'impressione che i dolori stessi non provengano dallo stomaco, ma da quella parte del colon ( flessura destra e colon trasverso), Non deve preoccuparsi, penso che si tratti di "semplici" spasmi. Credo le possa essere utile un ciclo di trattamento con uno dei blandi antispastici, come il pinaverio o l'ottilonio.

Prof. Alberto Tittobello
Casa di cura privata
Universitario
Specialista in Cardiologia
Specialista in Gastroenterologia
MILANO (MI)


Altre risposte di Stomaco e intestino







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra