L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Stomaco e intestino

24/02/2016 12:41:03

Difficoltà deglutizione

Gentile dottore,

ho 37 anni e a ottobre 2013 mi sono sottoposto a gastroscopia. cardias beante, Gastrite cronica antrale di grado 1 un piccolo polipo rimosso in fase di esame. il medico mi disse che non serviva alcuna terapia.
Da qualche tempo, tuttavia, direi da diversi anni, avverto problemi gastrici accentuatisi negli ultimi tempi. piccole nausee, mai vomito almeno sinora, appetito altalenante, sensazione di rimescolio dello stomaco, frequenza eruttazioni, pesantezza allo sterno e allo stomaco specie dopo i pasti, raramente bruciori retrosternali e nelle ultime settimane una certa difficoltà a deglutire con scioltezza, sia a livello di gola che di petto. Nel luglio 2014 mi sono sottoposto a radiografia esofago con il bario senza riscontrare anomalie. Ho effettuato per altri motivi esami del sangue nel novembre scorso con controllo dei principali valori risultati sostanzialmente senza alterazioni.
Sospetto di avere problemi di reflusso visto il mio cardias e i risvegli mattutini con bruciori alla gola. da una settimana assumo pantoprazolo da 20 mg due volte al giorno ma senza giovamento. non bevo alcolici e non fumo.
il mio medico sostiene che la ripetizione di una gastroscopia in assenza di particolari problematiche è consigliata ogni 3 anni, tuttavia potrei avere sviluppato in questo arco di tempo qualche serio problema che richiede particolare attenzione e successivi approfondimenti?
Ringrazio per il suo aiuto.


Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del26/02/2016

Sono d'accordo con il suo medico. Anzi, in assenza di particolari disturbi e in assenza dell'Helicobacter, il periodo tra un controllo e un altro può essere anche più lungo di tre anni. In effetti i suoi disturbi corrispondono alla presenza di un reflusso, ma la terapia in corso dovrebbe essere efficace. Insista, ed eventualmente aggiunga un prodotto a base di alginato e bicarbonato la sera prima di andare a letto.


Prof. Alberto Tittobello
Casa di cura privata
Specialista attività privata
Universitario
Specialista in Gastroenterologia
Specialista in Cardiologia
Milano (MI)


Altre risposte di Stomaco e intestino







© RIPRODUZIONE RISERVATA

Clicca qui per iscriverti alla newsletter

Invia una mail alla redazione


Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960