L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Mente e cervello

13/01/2006 12:51:19

Diplopia: VI PREGO RISPONDETE

Salve a tutti, ho un quesito da porvi.
Mio padre ha una certa età (70 anni) e ha una salute (a livello di sintomi) sufficiente, ma certo non eccelsa. Vi spiego.
Innanzitutto soffre di diabete alimentare. E per questo si cura.
A livello di prostata sono state riscontrate "sospette cellule tumorali", e per questo ora sta prendendo un farmaco che è riuscito a far abbassare il suo psa da 14 a 3.94 (quindi facendolo rientrare nella norma che 0.10-4.00) deve continuare a prenderlo per altri 2 mesi, quando si deve rifare l'analisi del sangue per vedere a che punto è il suo psa.L'urologo prevede di arrivare a 1.00.
Inoltre come patologie soffre di ernia (per il quale prevede di operarsi) e sopratutto di 2 cose.
La prima è la più importante: durante il giorno per circa 3 volte (in base a quello che uno vede poi potrebbe essere di più) ha uno specie di attacco. Mi spiego. Si gira verso sinistra, fissa il vuoto, non parla, guarda come se cercasse qualcosa, poi dopo qualche secondo gli è tutto passato.
Però diventa bianco come un lenzuolo. E ne esce come se fosse rintronato. E' cosciente di questa cosa, però è più forte di lui. Sono attacchi mediamente di 10 sec. circa.
Abbiamo fatto tac, risosanza magnetica: però ci hanno detto che sono tanti motivi che messi insieme fanno si che gli vengono questi attacci.
E per la cura ci hanno dato la cardioaspirina. Però sti maledetti attacchi ancora gli vengono.
Mio suocero ha consigliato di fare una scindigrafia. In settimana poi ci dobbiamo vedere col neurologo.
Per finire, come se non bastasse, ora da 2 giorni soffre diaplasia ed è una cosa permanente. Cioè ce l'ha continuativamente.
COSA PUO' ESSERE. DATEMI QUALCHE DRITTA. PER FAVORE. NON PREGO MAI NESSUNO, PERO' STAVOLTA LO FACCIO PER MIO PADRE. GRAZIE

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del19/01/2006

Probabilmente vi sarete già visti con il Neurologo che vi avrà già chiarito, comunque è possibile che questi attacchi siano delle crisi epilettiche parziali, pertanto la scelta di andare da un neurolog è certamente quella giusta....

Dott. Edoardo Gentile
Medico Ospedaliero
Specialista in Neurologia
TORINO (TO)


Altre risposte di Mente e cervello







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra