05/03/13  - Displasia del sigma - Tumori

Displasia del sigma




Domanda del 05 marzo 2013

Domanda


Mio padre di 58anni, 6 anni fa, ha subito una Nefrectomia Dx per carcinoma renale. A novembre in seguito a periodici controlli, dalla TAC è emerso: "Fegato discretamente ingrossato e ipodenso per steatosi. Non evidenti adenopatie retroperitoneali e mesenteriche. In corrispondeza del tratto colon discentente-sigma si apprezza ispessimento circonferenziale delle pareti del viscere, per un tratto di circa 4 cm. In adiacenza conocomitano alcuni linfonodi a morfolofia rotondeggiante periviscerali del diametro di circa 1cm. Diverticolosi del sigma. "Le altre aree non risultano avere diff. significative.
Come consigliato, ha effettuato l'esame colonscopico che ha riportato tale esito: "A livello dell'ascendente esiste un polipo sessile del diametro di 5mm che viene resecato con ansa diatermica e recuperato all'esterno. Il sigma mostra numerosi diverticoli a medio colletto. Inoltre nel tratto medio prossimale è presente un polipo a stretta base, plurilobato, a tratti eroso, del diametro di circa 25mm(4biopsie). I restanti tratti del colon ed il retto sono normali."

Dalla 1°biopsia sul materiale asportato è emerso: "1) Adenoma tubulare del grosso intestino con displasia lieve. Escissione istologicamente completa. 2) Frammenti di mucosa del grosso intestino ad archittetura tubulo-villosa e con displasia adenomatosa di grado severo."

Da una 2°colonscopia per tentare di eradicare il polipo in sede del sigma, è emerso:
"Dati clinici: Paziente con polipo del sigma dimostrato in altra sede e non resecato. Il sigma mostra numorosi diverticoli a medio colletto. Nel tratto medio esiste un polipo a stretta base, plurilobato, a tratti eroso, del diametro di 3cm. Si pratica resezione peace-meal del polipo.
Descrizione: Frammenti polipoidi, max. cm1,7.
Diagnosi: Frammenti multipli polipoidi da adenoma tubulo-villoso della mucosa del grosso intestino, con displasia severa, con focolai di pseudoinvasione e di cancerizzazione invasica ben differenziata. Escissione non definibile."
Èconsigliabile solo la via chirurgica?
Risposta del 14 marzo 2013

Risposta


Penso che sia giusto eseguire l'intervento chirurgico, essendoci il dubbio sulla radicalità dell'asportazione (in genere i polipi sessili cancerizzati di dimensioni superiore al cm non sono adeguatamente curati dal trattamento endoscopico).

Dott. Giorgio Reguzzoni
Specialista attività privata
Specialista in Oncologia
Busto Arsizio (VA)

Il profilo di GIORGIO REGUZZONI
Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Altre domande di Tumori



Potrebbe interessarti