24/03/13  - Disturbo bipolare - Mente e cervello

Disturbo bipolare




Domanda del 24 marzo 2013

Domanda


Buonasera, la mia compagna (45 anni) è in cura presso un centro psico sociale, Dopo la morte dei suoi genitori (ha avuto dei pessimi rapporti con la madre, anche se ora la santifica), ha inziato le cure a base di Cymbalta da 60mg,di Xanax 21 gocce 3 volte al giorno e Seroquel partendo da 25 ed ora arrivato a 150mg. In aggiunta, per cercare di farle avere un sonno più regolare, le è stato prescritto prima l'Imovane 0,75 ed ora, in aggiunta al Seroquel, una pastiglia di Songar. Le è stato riscontrato un disturbo bipolare e dopo un anno e mezzo è peggiorata. Non dorme regolarmente, è molto stanca (ha problemi alla tiroide), ha attacchi di panico, di vuoto, è sotto stress per il lavoro ed ora per finire ha deciso di andarsene da casa ed andare a vivere in un'altro città. Mi chiedo se questi sono effetti dovuti al suo distrurbo bipolare o all'errato dosaggio dei medicinali. Lei sembra convinta delle sue scelte ma a me sembra poco lucida. Non so cosa fare, dovrei incontrare la sua analista per capire cosa le sta succedendo? Grazie
Risposta del 26 marzo 2013

Risposta


secondo me è meglio sentire il prescrittore e spiegare la situazione, così come è ora. .




Dott. QUIRINO EMILIO QUISI
Specialista attività privata
Universitario
Specialista in Medicina dello sport
Specialista in Psichiatria
Busto Arsizio (VA)

Il profilo di QUIRINO EMILIO QUISI
Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Altre domande di Mente e cervello



Cerca nel sito


Cerca in


Ricette  |  Farmaci  |  
Schede patologie


Cerca il farmaco
Dizionario medico


Potrebbe interessarti
Emicrania, nuovi farmaci prossimi all'uso nei pazienti cronici
Mente e cervello
15 settembre 2017
Interviste
Emicrania, nuovi farmaci prossimi all'uso nei pazienti cronici
Ecco perché lo sbadiglio è contagioso
Mente e cervello
14 settembre 2017
News
Ecco perché lo sbadiglio è contagioso