L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Mente e cervello

25/08/2006 01:43:03

Disturbo particolare

Salve, sono uno studente di 28 anni che da tempo soffre di un problema veramente particolare. Cercando di essere sintetico ed esauriente, provo a spiegarlo. In pratica, ogni volta ed in ogni situazione in cui mi accorgo che non posso andare in bagno, immediatamente sono colto da una forte emozione (soprattutto nell'ultimo anno) e dalla simultanea voglia di defecare. Questo disturbo, per quanto io ricorda, è incominciato quando avevo 12 o 13 anni e si presentava sia quando ero in classe (e non si poteva uscire) sia quando ero in pulman, dove ancor più era impossibile usufruire del bagno. I miei pensieri in quei momenti (e tutt 'ora) sono.. "..ora me la faccio addosso e tutti se ne accorgono... che figura.. sono rovinato ecc." . Invece, in situazioni in cui sono in macchina con i miei amici, ai quali ho raccontato da tempo il problema, è difficile che il fatto accada; se sono in casa ovviamente il disturbo non si presenta. La cosa drastica è che fino a 22/23 anni il tutto era circoscritto in determinate e poche situazioni (es. pulman), mentre ora se ad esempio conosco una ragazza e provo ad uscirci, la situazione diventa insostenibile, stessa cosa se vado dal barbiere o prima di un esame ecc. Anche se prima di partire vado in bagno, la situazione non migliora di molto… se poco dopo mi trovo in un luogo dove non si può usufruire anche per pochi minuti del wc, quasi immediatamente mi sento come se la parte finale del mio intestino "fermentasse" e nel contempo sono colto da panico e dalla irrefrenabile voglia di defecare. Sono disperato! Per ora mi sono rivolto sia ad un buon gastronterologo che non ha riscontrato nulla dal punto di fisico (per sicurezza mi ha prescritto 3 pastiglie di Lexil al g. per 40 g. associate a dieta povera di scorie; cura eseguita) ed ho anche fatto delle sedute da una psicologa per 1 anno, ma senza risolvere minimamente il problema. Credo che ormai sia troppo tardi… A questo punto, provo a rivolgermi ad uno psichiatra? Sono molto abbattuto, è difficile vivere così. Datemi un vostro parere. Vi ringrazio anticipatamente.

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del29/08/2006

ha fatto bene innanzi tutto ad andare dal gastroenterologo per escludere un problema fisico. bisognerebbe approfondire meglio ma dalle sua parole emerge una grande paura di perdere il controllo, quindi un sintomo d Ansia sociale che si puo' certamente curare (sia con psicoterapia, ma anche con farmaci).
il disturbo che lei riporta puo' anche rientrare nel gruppo del cosiddetto colon irritabile, per cui le consiglio di consultare il sito sindromecolonirritabile.org.
l'idea di andare da uno psichiatra (considerato che un anno di psicoterapi non l'ha aiutata) e' una buona idea.

Dott. Gaspare Palmieri
Casa di cura convenzionata
Specialista attività privata
Specialista in Psichiatria
MODENA (MO)


Altre risposte di Mente e cervello







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra