L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Infezioni

04/02/2005 15:13:46

Diversi sintomi

Ultimamente presento diversi sintomi che mi provocano un malessere generale ma non so se sono collegati fra loro:

- Lentezza e difficoltà nella digestione (frequenti eruttazioni e sensazione di pesantezza) quasi esclusivamente la sera con momenti di accellerazione del battito cardiaco. Li ho sempre avuti ma non in forma così fastidiosa
- Ogni tanto un istante prima di addormentarmi mi capita che mi manchi il fiato, istintivamente mi rialzo leggermente, ogni tanto faccio due colpi di Tosse e pi mi sdraio e di colpo mi addormento.
- Frequentemente mi capita di avere giramenti di testa, vertigini, ronzii alle orecchie
- Soffro di vertigini (a guardare in basso)
- Soffro di dolori cervicali e, sempre della stessa natura al braccio ed alla gamba sinistra (in pratica spesso - quando c'è umido - mi sempra di avere un filo di ferro nel braccio). Ero già stato in cura da un chiropratico che mi aveva confermato che si tratta di nervi e in parte mi aveva risolto il problema (più di un anno fa) ma ora è sopraggiunto.

Il mio medico ha imputato ciò a Ansia e stress e mi ha prescritto gocce di nux vomica, vitamine e fermenti lattici.
Posso stare tranquillo o mi suggerite ulteriori approfondimenti?

Grazie


Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del08/02/2005

Posso dare un giudizio solo alla prima domanda che potrebbe essere di competenza gastroenterologica :eruttazioni,pesantezza ed alterazioni del ritmo cardiaco possono essere imputabili ad un'ernia hiatale che giustificherebbe (a causa del possibile concomitante reflusso)anche gli episodi di Tosse con la posizione sdraiata. Suggerirei di eseguire l'UREA BREATH TEST per ricerca dell'Helicobacter pylori e quindi Esofagogastroduodenoscopia che noi eseguiamo da 7 anni per via transnasale con strumento da 5,6 mm con minori disagi per il paziente.

Dott. Sandro Boschetto
Specialista in Chirurgia generale
Specialista in Gastroenterologia
Medico Ospedaliero


Altre risposte di Infezioni







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra