06/12/04  - Dolore al testicolo - Sessualità

Dolore al testicolo




Domanda del 06 dicembre 2004
Egregio dottore mi scusi se questo quesito lo inviato al dott. di urologia non so chi e la competenza: Avrei un quesito da porle se non arreco disturbo. Ho 40 anni, sposato con due figli, attualmente mi trovo in Oslo per motivi di lavoro. Da molto tempo soffro di alcuni dolori al testicolo sinistro, di tanto in tanto veniva il dolore che al massimo duravano 10 minuti per poi scomparire, ma da circa 5 mesi a questa parte questo terribile dolore al testicolo non va via. La mattina mi alzo perfettamente bene poi quando mi lavo che faccio il bidè non appena tocco il testicolo sento un dolore tale che prende la parte addominale come se qualcuno mi avrebbe dato un calcio ai testicoli per proseguire detto dolore la parte sx come se uno avesse una appendicite. Tale episodio si verifica anche quando mi eccito dove il testicolo si sposta, quando soprattutto sono seduto e quando metto le gambe accavalcate.Invece in piede la maggiorparte della giornata e molto meno.Trovo sollievo dopo aver fatto l’amore mentre in alcuni giorni non sento assolutamente nulla fino a quando non ci gioco. Nel mese di Settembre mi sono fatto visitare dal mio medico curante il quale non rilevava nessuna anomalia in merito all’ingrossamento del testicolo, lo stesso disse che la causa potrebbe essere da “coliche inguinanale” o dalla lomboscialtalgia dove io soffro. Per dare beneficio a questo problema mi diede pillole antibiotici e “ledoren” per gg.5. ma nulla e servito. Ultimamente di mia iniziativa ho preso Ciproxin 500 mg ho trovato leggermente migliorato il dolore ma esso rimane sempre. Per motivo di lavoro non prima del mese di Febbraio non posso essere in Italia, esistono farmaci che potrebbe dare qualche beneficio a questo problema. Cosa mi consiglia di fare? E grave? Grazie per l’attenzione cordialmente la saluto. Antonio.
Risposta del 09 dicembre 2004
Potrebbe essere un problema infiammatorio che interessa le vie uro- seminali. Le consiglio ,in prima istanza ,una spermiocoltura ed una urinocoltura con eventuale antibiogramma. Con queste indagini consulti di nuovo il suo medico curante. Cordiali saluti. Dr Giovanni Beretta urologo andrologo.

Dott. Giovanni Beretta
Specialista convenzionato
Specialista attività privata
FIRENZE (FI)



Il profilo di GIOVANNI BERETTA
Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Altre domande di Sessualità



Potrebbe interessarti
Infezione da HIV - Sintomi
Sessualità
24 febbraio 2017
Analisi patologie
Infezione da HIV - Sintomi