L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Mente e cervello

26/05/2007 13:56:29

Dolore radice destra della schiena fino inguine

Salve sono una ragazza che svolge assiduamente ciclismo su strada. da qualche mese ho avuto un dolore persistene che giunge fino quasi all'inguine (ilposturologo dice otturatore).
A causa di una postura errata del bacino (evidente in sella)avevo maggior carico di peso a destra percio mi si era creato un piccolo nocciolino da trauma ripetuto sulla testa dell'ischio dx diagnosticato da ecog. inoltre, quasi al centro del gluteo DX ho una diminuzione di adipe, che tanto per farmi capire potrebbe assomigliare ad un avvallamento tipico di una iniezione non ben riuscita, ma ovviamente così non è stato. ho poi effettuato anche una risonanza del bacino che non ha rilevato alcun chè. fatto è che il dolore molto evidente nei normali movimenti di allungamento continua.
inoltre il gluteo destro, fin dalla radice della schiena è molto meno sviluppato muscolarmente rspetto al six. sono in attesa di effettuare una seconda RM lombo sacrale per cercare
mi scuso per il linguaggio sicuramente poco appropriato.
vorrei la sua opinione grazie e.

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del29/05/2007

Quello che Lei racconta probabilmente è da far afferire ad una patologia non molto conosciuta, che prende il nome di " Meralgia parestetica " determinata da una compressione del nervo cutaneo laterale della coscia, che è un ramo anteriore e superficiale del nervo femorale, il quale attraversa il ligamento inguinale, nel caso di ipertrofia del quadricipite o del ligamento stesso, quasto nervo viene particolarmente sollecitato, determinado dolore nelle zone in cui Lei ha fastidio. Utile la Risonanza, ma ancora piu' utile è una elettromiografia degli arti inferiori.
Nel caso si trattasse di tale patologia, è possibile un intervento chirurgico di decompressione all'inguine.

Dott. Massimiliano Maria Fina
Medico Ospedaliero
Specialista in Neurochirurgia
TRIESTE (TS)


Altre risposte di Mente e cervello







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra