29/12/15  - Dolore spalla destra - Scheletro e Articolazioni
L'esperto risponde

Dolore spalla destra




Domanda del 29 dicembre 2015
Gentile dottore, dal mese di luglio ho dei dolori che mi impediscono una mobilità fluida della spalla.
Ho fatto esercizi di fisioterapia per due mesi rafforzando in particolare (con elastici) le cuffie rotatorie. Il dolore non è diminuito e ieri ho fatto la risonanza magnetica. Ho avuto il referto e le confesso che mi trovo molto confuso sulla terapia da fare:
Il fisioterapista mi consiglia le onde d'urto perchè la Teka non " arriva" fino in fondo. l'ortopedico " vuole passare subito" alle infiltrazioni, sconsigliato " dalle voci popolari e da saputelli" perchè a loro dire appena passa il dolore, si dimentica il problema che ha e si incomincia a fare sforzi e il tendine si infiamma nuovamente
Le chiede scusa per la lungaggine ma ho veramente bisogno di un altro parere.
Le trasmetto il referto:
Risonanza magnetica – RMN Spalla DX del 29/12/2015
Contesto clinico: algie con riduzione dei movimenti.
L’ esame RM della spalla destra eseguito mediante scansioni coronali, trasversali e sagittali e con immagini pesate in T1, T2, XBONE e con tecnica STIR (sequenza) per la soppressione del segnale del grasso) evidenzia:
Riduzione d’ ampiezza dello spazio di scorrimento sotto-acromiale.
Lieve assottigliamento e disomogeneità del tendine del sovraspinoso come per lesione parziale dello stesso, non evidenziatosi soluzioni di continuo.
Normale i tendini del sottoscapolare, del sottospinoso e del piccolo rotondo.
Normale i legamenti gleno-omerali.
Il tendine del capo lungo del bicipite appare in sede, di spessore normale.
Presenza di lesione osteonecrotica, con cercine sclerotico a livello subcondrale, del margine posteriore della testa omerale, con massima estensione di mm11, 7.
Normale il cercine glenoideo.
Si evidenzia un modesto versamento fluido perarticolare scapolo-omerale.
Ringrazio moltissimo anticipatamente e aspetto con Ansia sue notizie.

Risposta del 08 gennaio 2016
Gentile paziente,

E'significativa la lesione osteonecrotica, con cercine sclerotico, del margine posteriore della testa omerale. di quasi 2 cm. Probabile causa del dolore.

Necessaria è una TAC mirata della formazione con ricostruzione tridimensionale.

Una domanda: il dolore è prevalente di notte?

Assuma una compressa di acido acetilsalicilico (Aspirina o similari) e osservi l'andamento del dolore.

Se vuole, mi scriva per i risultati.

Saluti




Dott. Pasquale Prisco
Medico Ospedaliero
Specialista convenzionato
Specialista in Ortopedia e traumatologia
Torre Annunziata (NA)

Il profilo di PASQUALE PRISCO
Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Altre domande di Scheletro e Articolazioni



Potrebbe interessarti
In giardino senza rischi: ecco il decalogo degli esperti
Scheletro e articolazioni
26 maggio 2017
News
In giardino senza rischi: ecco il decalogo degli esperti
Adolescenti pigri, ossa deboli
Scheletro e articolazioni
09 maggio 2017
News
Adolescenti pigri, ossa deboli
Artrite reumatoide: le risposte alle vostre domande
Scheletro e articolazioni
20 aprile 2017
News
Artrite reumatoide: le risposte alle vostre domande