L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Cuore

19/11/2005 19:45:07

DOLORI ADDOMINALI DA 3 MESI. AIUTO!!!!

Buonasera.
Ho 19 anni.
Da circa 3 mesi accuso forti dolori crampiforme in fossa iliaca dx con nausea continua, diarrea e pesantezza, (mangio in bianco, da circa 3 mesi, mangio alle 13:00 e alle 20:00 devo ancora digerire). Ho perso 8 chili in 3 mesi.
Sono stata ricoverata in ospedale 3 volte per dolori forti e vomito, (sospetta appendicite), ho fatto 4 ecografie pelviche e un 2 RX digerente con bario tutto negativo.
Segno di BLUMBERG positivo.
È possibile avere un’appendice con globuli bianchi e VES nella norma? (VES 20 h, globuli bianchi 7,30).
Avrei piacere di sapere un suo parere visto che sono veramente disperata.
Ci sono farmaci per far passare i dolori?
La ringrazio anticipatamente
Arrivederci


Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del22/11/2005

Quanto da Lei raccontato, CON TUTTI I LIMITI DI UN GIUDIZIO A DISTANZA, farebbe pensare con ragionevole probabilità ad una Appendicite . La diagnosi di Appendicite si fa spesso anche per esclusione di altre affezioni (cosa già fatta in questo caso) e la normalità della VES e dei globuli bianchi non sono indici attendibili in tutti i casi (soprattutto se è stato fatto uso di antibiotici che potrebbero aver "coperto" il focolaio). Visto il persistere e il progredire della sintomatologia sarebbe opportuno procedere ad intervento. Non è opportuno invece il ricorso ad antidolorifici che avrebbero il solo effetto di lenire temporaneamente la sintomatologia.

Dott. Lucio Piscitelli
Medico Ospedaliero
Specialista attività privata
Specialista in Chirurgia generale
Specialista in Chirurgia vascolare, angiologia
NAPOLI (NA)


Risposta del23/11/2005

Sarebbe da integrare l'iter diagnostico con una TAC addominale ed eventualmente anche una colonscopia.

Dott. Emanuele Chiavola
Medico Ospedaliero
Specialista in Chirurgia generale
Specialista in Chirurgia toracica
Specialista in Urologia
ROMA (RM)


Risposta del23/11/2005

Prima di tutto bisogna fare una diagnosi.Nel suo caso potrebbe essere utile una laparoscopia sia a scopo diagnostico che terapeutico(appendicectomia o altro) visto che le indagiini da lei praticate non sono state significative.Anche con esami normali,un'appendice posteriore o pelvica ma adesa può comportare i sintomi riferiti e qindi necessitare di intervento chirurgico.La laparoscopia nei casi dubbi ha ,a mio avviso,un ruolo fondamentale.

Dott. Lucio Pennetti
Medico Ospedaliero
Specialista in Chirurgia generale
Specialista in Chirurgia vascolare, angiologia


Altre risposte di Cuore







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra