L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Stomaco e intestino

14/06/2008 22:11:16

Dolori addominali diffusi

Salve ! Ho 49 anni e da 3 mesi soffro di dolori crampiformi diffusi all'addome ( a volte vicino all'ombelico, altre nella parte inferiore vicino alle ovaie, in sede epigastrica... ) Inizialmente il dolore si irradiava alle scapole o alla schiena.Di solito avverto anche una sensazione di debolezza, mi stanco facilmente, oltre a gonffiore addominale ! Premetto che soffro di reflusso gastroesofageo e duodenite tenuti sotto controllo con cicli di omeprazolo e anti acidi, che non hanno mai causato questi disturbi. Dalle analisi di sangue risultano sempre - da inizio marzo - un numero un po elevato di piastrine ( da 430.000 a 505.000 ) e un'alterazione della lipase ( da 49 a 59 ) con amilase normale. Recentemente ho fatto anche ALP,GGT,LDH,CHE,VES,PCR,ANA,AMA e Ra rest : l'unico valore alterato è ANA 1:160 ( anti nuclear pore complex ) , oltre ai soliti( piastrine e lipasemia ), che mi ha fatto molto preoccupare, tanto che non ho avuto ancora il coraggio di consultare nuovamente il medico che mi ha prescritto queste analisi.Imagino che dovrò fare tante altre per chiarire questo valore elevato di ANA ! Ho eseguito una TAC senza e com MDC in regime di ricovero ospedaliero: cisti disontogenetica di ca. 8mm a carico del I segmento epatico, coleciste dismorfica ma di normale aspetto per contenuto e spessore delle pareti, formazioni diverticolari presenti nella porzione visibile del colon trasverso e presenza di un decorso anomalo del dotto di Wirsung che sembra formare un loop in corrispondenza del processo uncinato. Consigliavano approfondimento con colangio RM con secretina e ERCP.Visto che avevo già effetuata una colangio senza MDC dove si evidenziava soltanto la ciste epatica, non ho intenzione di sottopormi a un'indagine invasiva come l'ERCP. Inoltre, da un'ecografia accurata risutano "alcuni piccoli spots iperecogeni paracolici al discendente da riferire a diverticoli". In conclusione, sto assumendo enzimi pancreatici per normalizzare la lipasemia e prendendo DEBRIDAT dopo i pasti, ma continuo ad aver gli stessi disturbi e non ho capito se sono da attribuire ai diverticoli, se soffro di colon irritabile e, principalmente, cosa devo fare o non fare per tenere sotto controllo i sintomi. Non so piu nemmeno cosa posso mangiare, ho eliminato fritture e cibi elaborati, sto evitando i latticini... Vi sarei molto gratta se mi potrete aiutare a fare chiarezza, molto spesso mi sento di impazzire per sintomi tanto diversi tra loro, oltre a sentirmi in colpa per il tempo ( e il denaro) spesi a discapito del mio lavoro e dalle incombenze familiari !

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del18/06/2008

I suoi disturbi sembrano dovuti a spasmi del colon. Può trattarsi di colon irritabile, ma anche i diverticoli possono essere causa di spasmi del colon. Non può che proseguire con qualche antispastico (ne provi altri) e con preparati anti-meteorismo. Il lieve aumento della lipasi e non dell'amilasi non deve destare preoccupazione : è sufficiente quella lieve anomalia del dotto di Wirsung per provocarlo, ma il pancreas è normale. Gli enzimi digestivi servono poco in questi casi. L'ERCP oggi non si fa quasi più per soli scopi diagnostici, ma solo se è previsto un intervento endoscopico sulla papilla. Però può fare una colangio-RMN , anche con stimolo con secretina che non è invasiva e completa la diagnosi.

Prof. Alberto Tittobello
Casa di cura privata
Universitario
Specialista in Cardiologia
Specialista in Gastroenterologia
MILANO (MI)


Altre risposte di Stomaco e intestino







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra