L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Infezioni

06/02/2008 00:11:06

Dolori alla gamba e perdita di conoscenza

Salve dottore le scrivo riguardo mia madre. Stasera a cena, le è improvvisamente venuto un dolore alla gamba destra, al punto di bloccarla:inizialmente lamentava dolore e formicolii per il corpo poi dopo qualche minuto non parlava piu guardava nel vuoto gli occhi fissi come se fosse impazzita o paralizzata, non si rendeva conto di quello che succedeva e non riusciva a reggersi. Dopo qualche minuto si e riavuta e ha ricominciato a parlare anche se ricordava con confusione l’accaduto; inoltre avvertiva sensazioni di caldo e freddo improvviso e la arteria carotidea di destra era piu gonfia. Quando il tutto e ritornato alla normalita avvertiva nausea all’altezza dello sterno, ma dopo qualche ora le son passati.Lei imputa tutto questo a una congestione,perche dice di aver preso del freddo mezz’ora prima dell’accaduto ma io temo, dati i sintomi, che sia stato invece un mezzo infarto o ictus. Mia madre ha 58 anni e non ha mai fatto visite al cuore. Ha gia avuto episodi precedenti di dolori alla gamba destra ma era sempre perfettamente lucida. Secondo lei e preoccupante?che visite mi consiglia di farle fare?Grazie per la disponibilità aspetto ansiosamente una sua risposta.

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del08/02/2008

Salve, le consiglierei sicuramente di approfondire la natura dell'evento occorso con delle visite specialistiche e deli esami mirati. Principalmente consiglierei di sottoporsi ad una visita cardiologica e una neurologica, in seguito tali specialisti potranno prescrivere gli accertamenti diagnostici più utili da effettuare in questo caso.

Dott.ssa Valentina Baiamonte
PALERMO (PA)


Risposta del08/02/2008

potrebbe trattarsi di una piccola embolia cerebrale con ishemia conseguente , dati i fatti da lei descritti che si riferiscono a problemi dell'arto inferiore.

in questi casi, anche se l'episodio si risolve in modo soddisfacente occorre in tempi brevissimi fare accertamenti mirati come una tac o risonanza al cervello, ecocolordoppler alle gambe e carotidi ed ovviamente consultare ,in breve degenza, gli specialisti addetti : ovvero cardiologo, neurologo ed eventualmente chirurgo vascolare. aquguri

Dott. alessandro romano
Specialista attività privata
Ricercatore
Specialista in Chirurgia maxillo facciale
Specialista in Odontoiatria
ROMA (RM)


Altre risposte di Infezioni







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra