18/04/13  - Dolori e fastidi braccia - Salute maschile

Dolori e fastidi braccia




Domanda del 18 aprile 2013

Domanda


Salve, sono un ragazzo di 34 anni e lavoro principalmente in scrivania al pc.

Da circa 3 mesi ho cominciato con un disturbo al braccio sx che partiva dal dorso-polso e si irradiava all'avanbraccio fino a spalla e collo a volte.

Dopo un primo ciclo di terapia con fans e fastum gel senza risultati il medico mi consiglia un EMG che finalmente faccio in data 12 marzo, il referto è: esame indicativo di sofferenza del nervo mediano sin nel canale del carpo. utile ciclo di terapia fisica gomito sin per epicondilite.

Comincio fiosioterapia con ionoforesi con voltaren, laser terapia ed ultrasuoni per 2 settimane senza successo anche questa volta.

Nel frattempo i dolori cominciano in egual modo anche al braccio dx e parlando con la fisiatra mi consiglia un'altra settimana di fisio assocciata a brufen e unicur.

Il medico curante mi sconsiglia ulteriore fisio e mi prescrive spidifen 600, artrosilene gel 5%, cerotti di ibuprofene da applicare la notte e mi dice di continuare con unicur.

Dopo altri 10 giorni di questa cura stando particolarmente attento a stare a riposo totale con le braccia, i dolori non sono passati e non pare esserci alcuna causa effetto ai fastidi che si intensificano e vanno e vengono apparentemente a caso durante la giornata.

Ho fastidio ai nervi ulnari su entrambi i gomiti, debolezza delle braccia, formicolii, a volte gli atri diventano freddi, muscoli indolenziti come se avessi fatto pesi.

Ammetto di essermi demoralizzato sia leggendo su internet la quantità di malattie che potrebbero essere associate ai miei sintomi sia constatando che obbiettivamente se fosse stato un dolore portato da mouse e tastiera, dopo 3 mesi di cure e riposo sarebbe dovuto quantomeno migliorare mentre ora temo possa esserci qualcosa di più serio e che i dolori sono sintomi di qualcosa di più grave.

Vi chiedo quindi quali esami specifici potrei fare per andare a fondo in questa questione e quali potrebbero essere le patologie associate al mio caso, grazie.
La domanda è in attesa di risposta.
Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Altre domande di Salute maschile



Potrebbe interessarti