L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Infezioni

12/06/2006 08:40:21

Domanda per Otorinolaringoiatra

Buongiorno,

Ho 31 anni, abito a Modena e da qualche mese soffro di sordità rinogena e la possibile causa potrebbe essere legata ad infezioni durante l’inverno 2005/2006…

Sono un soggetto allergico ai pollini in particolare Graminacee nel periodo primaverile.

Ahimè sono anche un fumatore (massimo 8-10 sigarette al giorno)

Sono stato operato qualche anno fa al setto nasale ed ai turbinati, ma non mi risulta adenoidectomia.

Ho effettuato un ciclo completo di 10 sedute alle Terme della Salvarola (SASSUOLO – MO) dove ho praticato aerosol, inalazioni ed insufflazioni con acque termali attraverso una cannula inserita nel cavo nasale ad arrivare alle tube di Eustachio.

Ho notato un leggero miglioramento della mia situazione, ma non definitivo : ho ancora la percezione in entrambe le orecchie, quando sbadiglio e deglutisco, della presenza di catarro che provoca il classico rumore di “scricchiolio”.

Sono oramai esausto di questa situazione e vorrei sapere da lei cosa posso ancora fare per risolvere definitivamente il mio problema…

La ringrazio anticipatamente per l’interessamento ed attendo speranzoso un suo parere.

Distinti saluti

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del20/06/2006

Se la presenza di catarro in cassa è stata diagnosticata da ORL, non risponde alla terapia con insufflazioni endotubariche (come sembra di evincere dalla sua lettera) e non esistono ostruzioni in rinofaringe (il persistere di vegetazioni adenoidee oltre i 14-15 anni è da considerare eccezionale), una risposta può essere la paracentesi timpanica con inserimento di drenaggi trans-timpanici. Si tratta di un intervento eseguibile in anestesia locale in Day Surgery (ricovero di un giorno senza pernottamento) che porta ad una risoluzione pressochè immediata della sintomatologia, con ottime possibilità di guarigione.

Dott. Francesco Gedda
Medico Ospedaliero
Specialista in Otorinolaringoiatria
TORINO (TO)


Altre risposte di Infezioni







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra