L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Mente e cervello

05/06/2008 22:06:07

Dovrei parlarne con qualcuno?

Buona sera sono una donna di 37 anni con una bella famiglia una bimba bellissima un marito bravissimo,un lavoro indipendente che faccio con mio marito da quando eravamo ragazzini insieme,insomma tuttto ok,ma io non sto molto bene,soffro di Ansia continua, mi preoccupo di tutto,una sera di qualche anno fa ho avuto una brutta lite con mio fratello che era ubriaco e io sono rimasta da allora sciooccata,sono stata sempre abbastanza ansiosa anche da bambina,forse è il mio carattare,ma da qualla sera qualcosa è cambiato sono molto peggiorata,ho sempre il terrore che possa succedere qualcosa di brutto,ho paura che a mia mamma possa venire un infarto,perchè i suoi parenti vicini sono scomparsi così,ho paura che mio fratello combini sempre qulacosa, anche se adesso non stà più nel mio paese penso sempre al peggio,se vado a fare un viaggio non stacco mai il. telefono per paura che se disgraziatamente succedesse il peggio non sarei presente,mi viene l'ansia se mia figlia deve fare qualcosa a scuola, ho paura qunado esempio va a sciare o fare qualche altro sport che si faccia male,visto che è già successo,ho paura se mio marito va via con l'auto,insomma è una continua paura di tutto, cerco di non fare notare nulla a nessuno ma sono molto depressa, quando scende la sera con l'imbrunire della giornata la cosa peggiora,al mattino quando mi alzo sono contenta che non è successo nulla durante la notte,ma poi telefono a mia mamma per sentire se è tutto ok e se sento un pò di tristezza è finita,non riesco a rilassarmi mai ho paura della felicità perchè ho paura che duri poco perchè penso che proprio nel momento che sei più felice succede qulacosa di brutto, non ho amiche e mi confido poco anche con mio marito oin questi ultimi tempi perchè ho vergogna visto che so che sono fortunata e non mi manca nulla,ma sto male,soffro spesso di mancamenti,e di colite,non riesco a fare l'amore in modo normale ma non mi lascio mai andare nemmeno lì anzi negli ultimi tempi non ho mai voglia, non ne sento il bisogno,sento che stò bruciando i miei migliori anni, amo molto mia iglia di 10 anni,ma me la godo poco perchè mi arrabbio spesso,non riesco a stare insieme agli amici che ho perchè non mi sento all'altezza oppure non li sopporto proprio, prima ridevo spesso adesso poco e me lo dicono tutti e quando me lo dicono rimango anche molto male,la notte prendo delle goccie per dormire altrimenti mi vengono le palpitazioni e sto male non dormo e la mattina sono ancora più nervosa,sono una persona precisa quando decido di fare una cosa la faccio e mi da molto fastidio se qualcuno cambia i miei piani insomma una continua lotta con tutto e tutti,mi dispiace molto quando sono scontrosa con tutti parlo poco,mi dispiace per mio marito che lui è buono e mi ama,anche io lo amo non lo so dimostrare sono sempre irrequieta,stiamo insieme da quando io avevo 12 anni e lui 16 siamo cresciuti insieme,ci siamo sposati nel 1991 e io sto bene con lui,ma mi manca la serenità qualcuno può aiutarmi?io ho vergogna di andare da uno psicologo,non sono il tipo che accetta aiuto sono testarda e non sto a letto nemmeno con la febbre perchè non accetto aiuto e non voglio dipendere da nessuno la prego mi aiuti almeno lei sono una stupida a preoccupami anche delle cose stupide ma se ne vengo fuori non mi godrò mai la vita visto che aspetto sempre che accada qualcosa di brutto nel futuro,e se accadesse qualcosa sul serio allora come fare a cavarmela cha già adesso sto male? come farei a superare gli ostacoli più grandi?la prego mi aiuti
raffy

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del08/06/2008

Gentile Signora,
aiutare qualcuno per lettera è un'impresa davvero ardua, soprattutto quando si tratta di un unico messaggio e-mail. Quello che vorrei dirLe è che è un peccato che Lei non prenda la decisione di andare a visita specialistica perchè sicuramente con un farmaco giusto potrebbe attenuare o addirittura risolvere il Suo problema nel giro di due settimane. Il Suo appare, in questa descrizione, un episodio depressivo, che le garantisco è un evento molto frequente e risolvibile, e potrebbe tornare ad una vita normale e serena. Le gocce forse non sono, in questo momento, un aiuto sufficiente, e potrebbero invece provocarle un'abitudine che non Le giova. Si faccia forza, quindi, e vada subito da una o uno psichiatra esperto che Le saprà anche dire se è il caso, poi, di intraprendere una terapia farmacologica e/o psicologica.
Le faccio tanti auguri e La esorto a non perdere le speranze, vedrà che dopo sarà tutta un'altra vita!
Distinti saluti
Dott.ssa A. Soddu

Dott.ssa Annalisa Soddu
Casa di cura convenzionata
Specialista attività privata
Specialista in Psichiatria


Altre risposte di Mente e cervello







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra