L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Infezioni

21/03/2007 13:12:54

Dubbio

Caro dottore le scrivo per chiederle un parere riguardo la Leucemia acuta linfoide che dall'inizio di febbraio e' stata diagnosticata a mio zio. Premetto che mio zio soffriva in precedenza di astemia, dopodiche' un giorno da un semplice controllo del sangue risultavano solo 24000 piastrine ,tanto che consigliavano il ricovero per accertamenti.Si provvedeva subito a tre prelievi midollo osseo con risultato" Leucemia ACUTA LINFOIDE CON CROMOSOME FILADELFHIA POSITIVO".Dopo tre settimane si procedeva (presso l'0spedale riuniti di reggio calabria) alla somministrazione di un farmaco "nuovo" (DASATANIB) che dopo quattro giorni portava mio zio ad accusare forti dolori addominali e di conseguenza diverticolo forato piu' lacerazione del retto.Per finire siccome : 1) mio zio soffriva di ASTEMIA, 2) dopo l'operazione all'infezione addominale i risultati ad oggi dell'esame del sangue portano uno spaventoso innalzarsi del numero di presenza di piastrine, che porta addiritura a superare la soglia minima di gran lunga,per tutto questo mi sorge un dubbio dottorre ,che LEI non mi deve ne togliere ne confermare ,ma giudicarlo con una suo parere , e cioe' : UNA FORTE INFEZIONE ALLO STOMACO (PRITONITE ACUTA ETC....) PUO' "SBALLARE i LIVELLI MEDI DI UN SEMPLICE ESAME DEL SANGUE , TANTO DA POTER ESSERE CONFUSO CON LA Leucemia ACUTA LINFOIDE" ??????????????

grazie
V.A.

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del25/03/2007

Il cromosoma Filadelfia .è presente in tutti i casi di Leucemia mieloide cronica (CML) e nel 20% dei casi di Leucemia linfoblastica acuta ( ALL).
I Ricercatori dell'Oregon Health Sciences University di Portland ( Usa) hanno studiato l'azione di un inibitore della BRC-ABL tirosinkinasi, l'Imatinib, anche conosciuto come STI-571 o Glivec, nei pazienti con Leucemia mieloide cronica in crisi blastica e nei pazienti con Leucemia linfoblastica acuta che presentavano il cromosoma Filadelfia”.
Le do questa informazione virgolettata, perché da me tradotta dall'originale in inglese americano. La presenza del Cromosoma Filadelfia non si riscontra nei leucociti normali degli stati infiammatori acuti. A meno che tali infiammazioni acute non siano complicanze settiche di una Leucemia mieloide cronica o di una Leucemia blastica ( acuta). Sul farmaco nuovo DASATINIB posso supporre che, probabilmente, è un derivato dell' IMATINIB.

Dott. Raffaele Di Tommaso
Specialista convenzionato
Specialista attività privata
Specialista in Cardiologia
Specialista in Medicina interna
CASERTA (CE)


Altre risposte di Infezioni







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra