L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Mente e cervello

23/05/2008 22:27:14

E SPORCO

BUONA SERA vorrei sapere da lei cosa posso fare per una persona che soffre di mania di persecuzione e nello stesso tempo negli ultimi mesi ormai si trascura cosi tanto da avere l'acqua a casa e non usarla in quanto crede che possa essere avvelenata dai vicini.Si barrica in casa con catene e catenacci convinto che i vicini entrino in casa sua rubandogli stupidaggini (i boxer ,oppure le batterie del telecomando della tv). Lo stesso ormai inizia a puzzare (di urina) a tal punto di non potergli stare piu vicino e considerato che nella mia casa ci sono dei ragazzi minori cominciamo a proccuparci per l'igiene.
Ci hanno consigliato di denunciare il fatto all'assistente sociale ma prima di poter fare una cosa del genere vorrei sapere a cosa va in contro tengo a precisare che il soggetto tutt'ora e in condizione di guidare e nel suo dire e fare (ragiona pure) facendogli capire di smetterla con questa mania di persecuzione lo stesso non fa altro che aggirare il discorso e perciò far morire il discorso ancora prima di poterlo iniziare dico ancora che lo stesso e un bravo architetto e quindi noi siamo proccupati per questo motivo perchè si sta degradando giorno dopo giorno

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del26/05/2008

Esponga i suoi dubbi e preoccupazioni alle autorità di polizia.

Dott. Mauro Milardi
Specialista attività privata
Specialista in Anestesia e rianimazione
Specialista in Igiene e medicina preventiva
Specialista in Psicologia
ANCONA (AN)


Risposta del26/05/2008

E' chiaro che questa persona soffre di gravi disturbi mentali. Deve essere aiutato a ritrovare un giusto equilibrio tra le varie funzioni della mente. Sarebbe giusto avvisare i servizi sociali e il medico curante. Se nessuno è in grado di convincere questa persona a farsi curare e se si ravvisano elementi di pericolosità per sè o per gli altri, allora si può procedere al trattamento sanitario obbligatorio. Non ci sono conseguenze gravi per la persona anche perchè vengono mantenuti tutti i diritti civili. E' solo una opportunità a cui si ricorre quando non ci sono altre vie percorribili.

Dott.ssa M.Adelaide Baldo
Specialista attività privata
Specialista in Psicologia
BRESCIA (BS)


Altre risposte di Mente e cervello







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra