L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Mente e cervello

23/01/2007 09:01:46

E' tutta una questione di somatizzazione?

Salve dottore. Soffro da due anni di dolori all'addome, + che altro nella zona pelvica. Per questo sono stata prima in cura da un gastroenterologo, senza risultati, poi da una ginecologa che mi ha fatto fare una laparoscopia dopo un anno di pillola anticoncezionale (pensava che avessi l'endometriosi, visto che dalle ecografie risultavano cisti alle ovaie, ma che poi, durante l'intervento, si sn rivelate solo microcisti e sono stata dimessa con la diagnosi di policistosi ovarica)...
Io sono una persona molto molto ansiosa. Anni fa dovetti cominciare a prendere le EN perchè una cura che mi avevano prescritto per l'emicrania (che secondo moltissimi pareri è in parte dovuta anch'essa ad una questione psicosomatica) mi aveva provocato ritenzione urinaria e io avevo cominciato ad avere attacchi di panico ogni volta che dovevo urinare, anche quando l'effetto del farmaco era oramai lontano io mi bloccavo ed entravo in panico.
Sono stata anche in terapia, ma senza alcun risultato. Tornando ai dolori addominali, ho cominciato a soffrirne due anni fa in un periodo di stress profondo (il fatto che in quel periodo ho cominciato ad avere anche problemi con il ciclo mestruale mi ha fatto pensare che i dolori fossero di origini ginecologiche, ma oggi come oggi nn so + cosa pensare). Ho preso EN per almeno 5 anni e in ospedale, dopo l'intervento, ovvero poco + di due mesi fa, mi hanno detto di diminuirle fino a toglierle completamente. Nn sono perchè ma, non solo l'intervento non ha sortito alcun beneficio, ma sto anche peggio di prima! Ora mi chiedo, questo dolore costante, che addirittura dopo lo stress dell'intervento possa essere la causa del mio peggioramento.
Tutti mi dicono che in parte i miei problemi (emicrania e colon) sono una questione di origine somatica, io, dopo l'intervento e l'esclusione dell'endometriosi, non so + cosa pensare e il fatto di avere un dolore che non so da dove provenga e che mi sta rovinando la vita, mi rende ancora più nervosa. Perchè nessun medico ha pensato di prescrivermi farmaci che mirano al fattore psicosomatico? E' possibile che questo dolore oramai cronico sia dovuto ad un problema psicologico?
Grazie per la risposta e mi scusi per il "poema".

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del30/01/2007

potrebbe essere benissimo un fatto psicosomatico, che potrebbe rispondere a terapie adeguate in questi casi (come certi antidepressivi). il fatto che nessun medico l'abbia pensato è che evidentemente non era lo specialista giusto. proverei a sentire uno psichiatra.

Dott. Gaspare Palmieri
Casa di cura convenzionata
Specialista attività privata
Specialista in Psichiatria
MODENA (MO)


Altre risposte di Mente e cervello







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra