L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Scheletro e Articolazioni

03/04/2008 10:42:31

Effetto domino? (secondo invio)

Buongiorno,

A Maggio 2007, causa persistente lombosciatalgia sx, mi sono sottoposta a RMN che ha evidenziato quanto segue:
"Si riscontra disidratazione del disco intervertebrale L4-L5; a questa altezza è evidente ernia mediana paramediana con impronta sul sacco durale". Volendo per il momento attestarmi su trattamenti conservativi, ho fatto tre cicli di Algix+Alanerv e due di Bentelan intramuscolo+Voltaren os, inoltre ho provato con osteopatia, laserterapia, massoterapia, purtroppo senza definitiva remissione del dolore, che è sempre ricomparso a breve termine dal completamento delle terapie e negli ultimi mesi è peggiorato al punto da impedirmi di stare in piedi per più di pochi minuti. Qualche giorno fa ho ritirato l'esito di una nuova RMN che ha rilevato:
"Inversione della fisiologica lordosi lombare.
Nel tratto D10-L2 i piatti articolari contrapposti presentano sinuosità tipo piccole ernie intraspongiose.
Riduzione in altezza dei dischi D10-L1.
Minima sporgenza lungo tutta la circonferenza degli stessi dischi senza sicuri aspetti focali tipo ernia.
L4-L5: sporgenza focale erniaria postero-laterale sinistra, tipo ernia espulsa e parzialmente migrata caudalmente.
Il materiale discale erniario è situato sul versante antero-laterale sinistro dello speco vertebrale con cancellazione del tessuto adiposo epidurale in questa sede, impronta sul versante anteriore laterale sinistro del sacco durale e probabile compressione del tratto pre-foraminale della radice sinistra L5, ma anche sul versante posteriore del sacco durale a livello peduncolare L5 per migrazione caudale e posteriore, con conseguente compressione dall’indietro in avanti sul sacco durale in questa sede.
Non si evidenziano altre sporgenze discali patologiche.
Non lesioni focali in corrispondenza dei metameri e del cono midollare visualizzati.
La sporgenza discale focale erniaria appare un po’ più pronunciata rispetto a quanto documentata nell’esame allegato eseguito in altra sede in data 26/05/2007.
A livello della sporgenza discale erniaria esiste stenosi significativa dello speco vertebrale.
Per il resto speco vertebrale di regolare ampiezza"
Mi sembra di rilevare, oltre al (prevedibile) peggioramento dell'ernia già evidenziata in precedenza, un interessamento anche delle ultime vertebre dorsali e della prima lombare. Il mio timore è che la postura scorretta e l'irrigidimento muscolare causati dal dolore continuo e costante lungo tutta la gamba sx stiano peggiorando sensibilmente lo stato generale della mia colonna vertebrale (qualcuno lo ha definito "effetto domino"). A questo punto non mi sembra vi siano alternative all'intervento chirurgico, ma vorrei sentire anche il vostro parere in merito.
Grazie e cordiali saluti.
T.B.

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del06/04/2008

Io ritengo indispensabile il parere di un neurochirurgo.

Dott. francesco forte
Casa di cura convenzionata
Specialista attività privata
Specialista in Medicina fisica e riabilitazione
SALERNO (SA)


Altre risposte di Scheletro e Articolazioni







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra