L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Mente e cervello

23/10/2006 12:47:30

Emicrania

Gent.le Dott.
a causa di un fastidioso dolore alla testa, più specifico al lato destro, mi sono recata da un neurologo il quale mi ha diagnosticato un' emicrania ( io sono impiegata in un ufficio ) a volte mi capitava anche di vedere all'improvviso un puntino blu come brillantinato quando spostavo lo sguardo da una direzione all'altra, mi ha dato da prendere in attesa della RM ( prescritta solo per averne la piena certezze della diagnosi) SANDOMIGRAN due volte al di tutti i giorni, ma volevo sapere se dopo a lungo andare non provoca problemi salutari e se, una volta sicuro della diagnosi, c'è un modo per prevenire l'emicrania senza dover per forza prendere medicine, Grazie.

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del26/10/2006

Nel caso di emicrania con più di 4 attacchi al mese è indicato un trattamento preventivo con specifici farmaci, tra i quali è compreso anche il Sandomigran. In linea generale i farmaci per la prevenzione dell'emicrania sono utilizzati per cicli di 4-6 mesi con sospensioni periodiche. L'utilità del trattamento consiste nella riduzione o scomparsa degli attacchi nel periodo di assunzione di tali farmaci. Nei periodi di sospensione del trattamento preventivo si può rilevare, in molti casi, una riduzione della frequenza e/o intensità degli attacchi acuti. Per quanto riguarda il Sandomigran, si può affermare che è un prodotto abbastanza ben tollerato.

E' difficile pensare ad una prevenzione dell'emicrania senza farmaci. Alcuni soggetti possono individuare specifici fattori scatenanti degli attacchi acuti quali particolari cibi o bevande (ad es. formaggi stagionati, vino rosso, cioccolata, alimenti conservati), situazioni di stress psicofisico, riduzione dei periodi di sonno, ecc.
In questi casi la prevenzione dell'emicrania consiste nell'evitare gli eventuali fattori scatenanti.
Infine si è rilevato che gli esercizi di rilassamento, l'agopuntura e alcune piante medicinali possono risultare utili in determinati soggetti.


Cordiali saluti.

Dott. Massimo Muciaccia
Medicina Territoriale
Specialista in Neurologia
BARI (BA)


Altre risposte di Mente e cervello







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra