L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Infezioni

13/01/2005 21:54:15

Emoftoe

Salve,
sono un ragazzo di 28 anni non fumatore e da un mese e mezzo circa ho un problema di emoftoe. Tutto è cominciato una mattina all'inizio del mese di dicembre. Poco dopo essermi svegliato ho riscontrato un sapore cattivo in bocca, così ho sputato e la saliva era completamente rossa. Ho fatto altri 5-6 sputi identici al primo, dopo di che non ho avuto ulteriori perdite di sangue. Circa 2 settimane dopo, e precisamente il 20 di dicembre, mi sono sottoposto ad un intervento di varicocele con anestesia totale. Al risveglio, ho avuto di nuovo del sangue nella saliva, ma ho liquidato la cosa come naturale. Il problema è che da allora tutti i giorni ho 3-4 episodi di emoftoe. Il sangue è sempre rosso vivo e presente in piccole quantità non nella saliva ma nel muco, che nei giorni scorsi era abbastanza giallo, mentre ora è tornato chiaro. Inoltre, non ho episodi marcati di tosse, ma al massimo qualche lieve colpetto. Sento inoltre ultimamente una sensazione simile ad una lieve puntura appena al di sotto della gola, anche se non riesco esattamente a localizzare il punto in cui sento tale sensazione. Da dicembre ad oggi ho effettuato tre visite otorinolaringoiatriche e tre endoscopie per vedere se il problema potesse dipendere dal naso o dalla gola, ma non è stato riscontrato nulla tranne un piccolo capillare che, a detta dell'otorino, era un po' rosso, perciò mi è stato prescritto un farmaco per rinforzare le pareti dei vasi sanguigni, ma senza darmi nessuna certezza del fatto che la causa sia realmente quella, cosa che non mi rende tranquillo. Ho anche effettuato una esofagogastroscopia la quale ha soltanto evidenziato una leggera esofagite. Quali ulteriori esami potrei effettuare per investigare ulteriormente? E' il caso che lo faccia? Grazie in anticipo per l'attenzione che vorrete mostrarmi.
Cordiali saluti.

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del18/01/2005

Ritengo utile e indicato fare una radiografia del torace, se non l'ha già fatta.

Dott. Marco Luchetti
Medico Ospedaliero


Risposta del21/01/2005

Penso che tra gli esami effettuati lei abbia fatto anche una radiografia del torace, sarà utile effettuare inoltre una intradermo reazione alla Mantoux che potrà fare preso il distretto socio sanitario.
A volte può esserci emoftoe per abuso di antiinfiammatori del cavo orale.
In ogni caso se la Mantoux è negativa e se non fa abusi di anitiinfiammatori con una emoftoe si impone sempre una broncoscopia. Faccia una visita pneumologica e vedrà che le verranno fornite tutte le indicazioni del caso.


Dott.ssa Patrizia De Matteis
Medico Ospedaliero
ASOLO (TV)


Risposta del21/01/2005

Una volta escluso che l'origine del sanguinamento sia in ambito ORL, l'emissione di sangue rosso vivo con la Tosse e l'espettorato (emoftoe) ha certamente origine dall'albero bronchiale, per cui è un problema di competenza pneumologica. Confermo pertanto l'assoluta necessità di un radiogramma del torace e anche se questo è negativo e il sintomo persiste è necessario eseguire una broncoscopia e/o una TAC torace. La presenza di un espettorato giallastro può essere indice di un processo infiammatorio - infettivo bronchiale che in qualche caso può determinare erosione dei capillari e quindi sanguinamento. In ogni caso le patologie polmonari responsabili di emoftoe sono diverse e quindi è opporuna una valutazione specialistica pneumologica.

Dott. Eugenio Vitacca
Medico Ospedaliero
Specialista attività privata
BRESCIA (BS)


Altre risposte di Infezioni







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra