L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Mente e cervello

14/07/2006 09:45:36

Emorragia Cerebrale

Buongiorno! Mio padre ha avuto da circa 4 giorni una lieve emorragia cerebrale a livello ventricolare. I sintomi che accusa sono: riduzione del campo visivo di ambedue gli occhi, senso di pesantezza alla testa, leggeri capogirim, caldo alle orecchie e dietro la nuca. E' ricoverato nel reparto di "Neurochirurgia" di un ospedale (che non voglio nominare) e l'unico esame che gli hanno fatto è stata una T.A.C. (dopo il terzo giorno di ricovero) che conferma quanto detto sopra. I medici dicono che non ci sono cure farmacologiche e che il piccolo grumo di sangue si deve riassobire da solo (data la lieve entità). Vi chiedo innanzitutto se c'è qualche esame particolare da fare o qualsiasi altra cura; inoltre, vorrei sapere se riuscirà a riacquistare la vista perduta e cosa può andare incontro dopo l'emorragia cerebrale già avuta. Grazie.

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del17/07/2006

Non posso rispondere alla Sua domanda non avendo la possibilità di visitare il paziente e di vedere la TAC.
Intanto non ha perso la vista Suo padre, ma a quanto mi par di capire la funzione visiva c'è, solo che il campo visivo è alterato probabilmente da un edema nella sede dei "fasci" che permettono la visione normale del nostro campo visisvo.
Se non è stato preso alcun provvedimento chirurgico, è perchè il sangue all'interno dei ventricoli non è abbastanza voluminoso.
Cordialmente

Dott. Giovanni Migliaccio
Medico Ospedaliero
Specialista in Neurochirurgia
MILANO (MI)


Altre risposte di Mente e cervello







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra