L'esperto risponde

Domanda di: Mente e cervello

27/10/2006 20:23:23

Emorragia subaracnoidea

Ho 58 anni e due anni fa ho avuto una emorragia subaracnoidea sine materia che non mi ha lasciato alcuna conseguenza.Dato che nessuno si è preoccupato di indagare sulle cause di questo evento e su possibili nuovi eventi di questo tipo chiedo se non sia il caso di sottopormi a degli accertamenti particolari.Ho sentito parlare della angiorisonanza come di una procedura non invasiva a differenza della angiografia tradizionale.Potete darmi dei ragguagli? Grazie
Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:

Risposta del30/10/2006

L'emorragia subaracnoidea è diagnosticata sine materia solo dopo aver fatto un'angiografia o una angio-NMR. Se non ha fatto questi esami, come mai è stata fatta quella diagnosi?
Mi faccia sapere
Cordialmente

Dott. Giovanni Migliaccio
Medico Ospedaliero
Specialista in Neurochirurgia
MILANO (MI)

Risposta del01/11/2006

L'angiorisonanza è una buona alternativa, anche se meno sensibile, all'esame angiografico digitale tradizionale, e, visto che si tratta di un esame di controllo, presenta certamente meno rischi ed è quindi da preferire. Cordiali saluti

Dott. Gilberto Grossi
Casa di cura convenzionata
Specialista in Neurochirurgia
ROMA (RM)



Altre risposte di Mente e cervello


© RIPRODUZIONE RISERVATA