L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Cuore

06/03/2008 09:10:09

Emorroidi di 3° grado con prolasso mucoso rettale

Premesso che nel 1987 sono stato operato con la tecnica classica chirurgica di prolasso dello sfintere, oggi il problema è risorto.
Che non stò cercando un giudizio sull'operato del chirurgo che mi ha visitato, ma solo un consiglio in base alla sua esperienza.
Da una visita eseguita presso l'ospedale la diagnosi è stata : Emorroidi di 3° grado con prolasso mucoso rettale, indicandomi come soluzione la prolasectomia mucoemorroidaria secondo Longo.
Mi è stato spiegato in che consiste, quello che mi frena nella decisione e che la fase postoperatoria la dovrei passare a casa, senza un controllo quotidiano da parte del medico.
Le chiedo, la fase post-operatoria non sarebbe meglio passarla in ospedale , almeno due giorni, affinchè il paziente rimanga sotto controllo dell'equipe?
RingraziandoLa per la cortese risposta, Le porgo cordiali saluti
M.M.

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del10/03/2008

La maggior parte degli ospedale esegue l' intevento con dimissione il giorno dopo, tranne casi particolari. Qualcuno dimette il paziente il giorno stesso dell' intervento. Auguri!

Dott. Andrea Favara
Medico Ospedaliero
Specialista attività privata
Specialista in Chirurgia apparato digerente
Specialista in Chirurgia generale
CANTU' (CO)


Altre risposte di Cuore







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra